Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Nations League, Ferran Torres senza paura: “Non ci sono favoriti e vincere sarebbe bellissimo”

MILAN, ITALY - OCTOBER 06: Ferran Torres of Spain celebrates after scoring their side's first goal during the UEFA Nations League 2021 Semi-final match between Italy and Spain at San Siro Stadium on October 06, 2021 in Milan, Italy. (Photo by Marco Bertorello - Pool/Getty Images)

La Spagna si giocherà la finale di Nations League al "Meazza" dove Ferran Torres ha "matato" l'Italia. E dopo lo "scherzetto" ai Campioni d'Europa vuole ripetersi con i Campioni del mondo.

Redazione Il Posticipo

La Spagna si giocherà la finale di Nations League al "Meazza" dove Ferran Torres ha "matato" l'Italia e posto fine, con la sua doppietta alla striscia positiva di 37 partite senza sconfitte. L'esterno, che si è disimpegnato decisamente bene da attaccante, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida con i transalpini. Le sue parole sono riprese dal Mundo Deportivo.

FINALE - Dopo la semifinale con i Campioni d'Europa, la finale con i Campioni d'Europa. Una grande esperienza per Torres. "Per la stragrande maggioranza di questo gruppo è la prima finale di un torneo internazionale o la prima con la nazionale. Sarebbe bellissimo alzare insieme il primo titolo al cielo, anche perché siamo tutti molto giovani. Faremo di tutto per riuscirci". E lui per esserci, il piede sta migliorando.

FRANCIA - L'Italia era un avversario complicato. La Francia può esserlo ancora di più. Talento ovunque e soluzioni infinite. "Non credo serva che sia io a presentarli. Possono giocare con la difesa a cinque o a quattro e lì davanti vi sono giocatori in grado di risolvere la partita in qualsiasi momento. L'importante è non smarrire la nostra identità. Dobbiamo giocare il nostro calcio,  dare tutto e provare a cercare di essere in vantaggio al momento del fischio finale. La finale si gioca in due e se entrambi i contendenti ci sono arrivati, significa che non c'è un favorito assoluto. Non so cosa potrà accadere, ma sono certo che metteremo in campo ambizione e voglia di vincere".

RUOLO - Ferran Torres è fra le tanti invenzioni di Luis Enrique. Il ragazzo si è messo completamente a disposizione delle scelte del tecnico. "Credo che per un giocatore giovane come me l'importante sia scendere in campo. E più ruoli posso interpretare, maggiore è la possibilità di scendere in campo. Personalmente mi considero un esterno ma mi va benissimo anche giocare da attaccante. Leggo i giornali anche io e conosco le cifre. I gol mi danno la forza e la credibilità necessaria per avere la fiducia del mister. La nostra squadra si caratterizza per l'organizzazione di gioco, non disperderla è il primo passo".