Napoli, un film già visto: ma la storia insegna che avere due numeri uno non è sempre un bene

Napoli, un film già visto: ma la storia insegna che avere due numeri uno non è sempre un bene

In due per un posto: ancora una volta si ripropone il dualismo fra “due numeri uno”. La storia insegna che avere due numeri uno nella stessa rosa spesso è la miglior ricetta per creare tensioni

di Redazione Il Posticipo

Tre per un posto

Napoli, un film già visto. Ancora una volta si ripropone il dualismo fra “due numeri uno”. Anche con Ancelotti, i due si sono alternati spesso. Anzi, soni stati addirittura in tre,complice l’infortunio rimediato da Alex Meret in ritiro: l’ex Spal, lo scorso anno ha giocato la seconda parte della stagione (14 partite in Serie A e fase finale di Europa League). L’altro protagonista della scorsa stagione è stato David Ospina (17 partite in A e fase a gironi di Champions). C’è stato spazio anche per l’ex Udinese Orestis Karnezis (9 partite in A). Risultati buoni, ma non ottimi. La storia insegna che avere due numeri uno nella stessa rosa spesso è la miglior ricetta per creare tensioni

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy