Grazie a Maggio, il Napoli sorpassa a destra

Grazie a Maggio, il Napoli sorpassa a destra

Il Napoli torna in testa alla classifica. Uomo di giornata Maggio, che insieme a Callejon ed Allan prova a riprodurre i meccanismi di gioco partenopei che si vedono sulla fascia sinistra.

di Mattia Deidda

Una vittoria tanto sporca quanto fondamentale. Il Napoli vince 1-0 contro l’Udinese grazie ad un gol di Jorginho, che prima sbaglia il calcio di rigore poi spinge in rete la ribattuta. Una squadra lontana parente di quella che a inizio campionato regalava un gioco rapido e letale, ma che rimane, come proprio ad inizio anno, in testa alla classifica. Vinta, soprattutto, la difficoltà mentale di iniziare una gara in trasferta al secondo posto. La vittoria dell’Inter contro il Cagliari aveva momentaneamente tolto la prima posizione ai partenopei. Sarri nasconde il sorriso alle telecamere: la squadra non sta esprimendo il suo miglior calcio, ma senza dubbio sta mostrando una mentalità in grado di fare la differenza.

Sarri ha scelto Maggio

Con Ghoulam fuori dai giochi, si sono spostati gli equilibri. Con l’algerino in campo, la maggior parte delle azioni partenopee nascono sulla fascia sinistra. Il terzetto formato da Ghoulam, Insigne e Hamsik dispone di una qualità difficile da trovare in altre squadre, per non parlare dell’intesa. Con Mario Rui non ancora pronto, Sarri, anche contro l’Udinese, ha deciso di schierare Hysaj nel ruolo di terzino sinistro, inserendo Maggio sulla destra. Per quanto l’italiano si avvicini al finale di carriera, garantisce esperienza ed una qualità di spinta migliore di Hysaj. Lo sa bene Sarri, che oggi ha vinto la gara grazie un rigore ottenuto proprio da Maggio.

Svolta a destra

Raramente il Napoli sposta le azioni sulla destra, ma oggi i migliori uomini in campo hanno giocato tutti da quella parte: Callejon, Allan e Maggio. L’azione da cui nasce il rigore li vede tutti e tre protagonisti. Lo spagnolo si abbassa, Maggio si sovrappone, Allan si inserisce. La palla arriva in verticale al brasiliano e, dopo un rimpallo, Maggio continua la corsa e viene atterrato in area di rigore. Tre punti d’oro che mantengono il Napoli al primo posto della classifica e che regalano a Sarri la certezza di poter svoltare a destra quando a sinistra gli ingranaggi non funzionano con la solita precisione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy