Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Napoli tre indizi fanno… una Champions

Rendimento, calendario e scontri diretti. Il Napoli è messo benissimo nella corsa Champions.

Redazione Il Posticipo

Il Napoli sbanca il campo del Torino. Impresa della squadra di Gattuso che supera i granata, avversario non certo comodissimo in questo finale di stagione. Gli azzurri, però, hanno innestato le marce altissime. E sono entrati in zona Champions. Con ogni probabilità per restarci. Tre indizi, del resto, permettono di affacciarsi sul Golfo e scorgere l'Europa che conta.

RENDIMENTO - Il Napoli ha un rendimento altissimo nel girone di ritorno. Con la vittoria in casa del Toro ha totalizzato, in questo girone di ritorno ha vinto 1o partite, pareggiato e perso due volte. Uno score che ha garantito   32 punti su 42 in quattordici partite giocate. Una media di 2,2 punti a match, con il 76% di partite vinte che posizionano il Napoli di Gattuso, come rendimento, alla pari dell'Atalanta di Gasperini. Ed entrambe sono seconde in classifica dietro l'Inter.

CALENDARIO - Anche il calendario sorride agli azzurri che giocheranno tre partite su cinque al "Maradona" di cui due contro avversarie che hanno poco o nulla da chiedere al calendario. Udinese e Verona. La prossima fra le mure amiche è con il Cagliari. Le due trasferte sono a Spezia e Firenze. Nessuno scontro diretto dunque e un calendario nettamente migliore a quello delle dirette concorrenti. Il Milan deve giocare con Lazio, Juventus e Atalanta fuori casa. E in casa, dove soffre di più contro Benevento, Torino e Cagliari tutte a caccia di punti. La Juventus deve giocare contro il Milan e con l'Inter che potrebbe già essere campione d'Italia ma che non regalerà nulla. Insomma, c'è la possibilità di tenere a distanza le dirette concorrente. E anche arrivando a pari punti, la situazione è abbastanza rosea.

SCONTRI DIRETTI - In un arrivo che è facile prevedere quanto mai equilibrato, il Napoli è messo piuttosto bene anche grazie a un ottimo rendimento negli scontri diretti. Il Napoli contro l'Atalanta ha vinto 4-1 all'allora ancora "San Paolo" e ha perso 2-4 al Gewiss. Trionfale, il cammino contro le romane.  4-0 in casa e 2-0 all'Olimpico alla Roma. Ribaltato lo scontro diretto con la Lazio. Dopo il 2-0 subito all'andata, il 5-2 del Maradona pone gli azzurri in vantaggio. Contro la Juve una vittoria a testa (1-0 al Maradona, 1-2 a Torino). Il piatto piange solo con le milanesi: contro l'Inter un solo punto (1-1 e o-1 a San Siro). Divisione della posta ma svantaggio nella differenza reti generale con il Milan. (1-3 al San Paolo, ma vittoria per 1-0 a San Siro).