Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Napoli, se puede: Barcellona mai così incerottato e a corto di soluzioni

Il Barcellona non sta certo vivendo il suo anno fortunato. Attualmente, a fine febbraio, sono solamente tre i calciatori che non hanno subito problemi fisici.

Redazione Il Posticipo

Il Barcellona vince per 5-0 contro l'Eibar e spaventa il Napoli, ma non è tutto oro quello che luccica. L'esonero di Valverde, d'altronde, racconta molto della situazione. Sicuramente, uno dei motivi delle difficoltà incontrate quest'anno è da trovare negli infortuni. Lo studio di AS lascia poco spazio alle interpretazioni.

INFORTUNI - Per spiegare la situazione del Barcellona, basta analizzare chi non ha avuto neanche un problema fisico nel corso della stagione. La lista è incredibilmente corta e comprende solamente tre calciatori: Griezmann, Busquets e de Jong. Un numero troppo basso per non poter parlare, quanto meno, di sfortuna. Esclusi i tre highlander, tutti hanno avuto, chi più chi meno, dei problemi. D'altronde che si trattasse di una stagione sfortunata era chiaro da inizio anno, quando Messi, infortunatosi nel ritiro, è stato costretto a saltare cinque gare nelle prime sette di campionato.

PEGGIORI - Non tutti, ovviamente, sono stati gravi. Alcuni, come Piquè e Rakitic, sono rientrati nel corso di una settimana. I peggiori, sono quelli di Suarez, Dembelé e Jordi Alba. Tutti e tre, hanno avuto fino a tre infortuni. Nessuno dei tre sarà disponibile nelle prossime settimane, e nel caso del giovane attaccante francese, si parla direttamente di un rientro nella prossima stagione. Rientrerà in questa stagione invece Suarez, ma il suo contributo sarà minimo: operato al menisco esterno a gennaio, i tempi di recupero indicati sono di 4 mesi. Può comunque essere soddisfatta la società: nonostante tutti gli infortuni, il primo posto della classifica resta. Anche se alla lunga, affrontare tanti impegni con una rosa ridotta all'osso, rischia di compromettere la stagione di Setièn, specialmente in Champions dove si gioca con ben altra intensità rispetto alle sfide alla portata nella Liga spagnola.