Hamsik, contro la Juventus non c’è due senza tre

Hamsik, contro la Juventus non c’è due senza tre

Lo slovacco, spesso decisivo contro i bianconeri, cercherà di ripetersi. Una marcatura in una partita così importante aiuterebbe a silenziare qualche critica esagerata nei suoi confronti.

di Riccardo Stefani

Dicembre è alle porte e il calendario ha in serbo un big match come Napoli-Juventus. Quest’anno a rincorrere, almeno per ora, ci sono i bianconeri e seppure sbancassero al San Paolo rimarrebbero sotto i partenopei in classifica. Di un punto, ma pur sempre sotto. Quattro lunghezze tra le due giganti d’Italia, che aumentano la concentrazione dei protagonisti. Uno di questi campioni, protagonista e oggetto di vari brusii è il capitano del Napoli Marek Hamsik. Il trentenne ha alle spalle una sola marcatura stagionale, quella che ha sbloccato il risultato contro il Cagliari. Viene spesso sostituito a due terzi di gara e al pubblico questo non è di certo sfuggito. Capitan Marek ha però un conto aperto con i bianconeri e farà di tutto per portare per mano i suoi compagni fino ai tre punti.

Hamsik, statistiche in…bianco e nero

Marekiaro conosce molto bene l’avversario, ne ha visto il meglio ma anche il peggio. Già, perché Hamsik ha giocato due partite contro la Juve ai tempi della Serie B, una delle quali se l’è anche portata a casa. Nel passaggio da Brescia a Napoli gli incontri sono diventati più soventi: 20 in Serie A, 2 in Supercoppa e 5 in Coppa Italia. Il dato confortante è che negli ultimi ventisette incontri lo slavo-partenopeo ha segnato otto volte (6 in campionato e 2 in coppa). Tra l’altro è andato a referto nelle ultime due edizioni del match al San Paolo. E in genere si dice che non ci sia due senza tre.

Una partita impronosticabile

A prescindere dai numeri, bisogna inchinarsi alla luce dei fatti di campo. Il buon momento di forma del Napoli fa pensare a una possibile vittoria azzurra in barba ai campioni in carica che sembrano, stagione dopo stagione, perdere un pizzico di smalto alla volta. Dopo tante stagioni ai vertici, il Napoli sta facendo vedere che lavoro e continuità devono necessariamente pagare e parte del merito è proprio di capitan Marek: nelle annate passate cercava senza dubbio più spesso la porta, ma la maturità lo sta portando a mettersi ancora di più a servizio della squadra.

L’asse Banska Bystrica – Frattamaggiore

Hamsik sembra aver affinato l’intesa con i compagni, specialmente con Lorenzo Insigne che con lui va a costruire la catena di sinistra degli ingranaggi della macchina quasi perfetta di Sarri. È proprio il tecnico toscano che presumibilmente dovrà oliare questo ingranaggio, per sfruttarlo al massimo contro i Campioni d’Italia. Il momento di grazia di Lorenzo il Magnifico è infatti anche attribuibile alla mole di palloni fornitagli da Hamsik e dai suoi movimenti senza palla, che spesso e volentieri smarcano il numero ventiquattro.

Il capitano ha dichiarato che la Juve dovrà andare a Napoli per fare la partita. Quindi pare davvero il caso di segnarsi questa data sul calendario: venerdì primo dicembre, ore 20:45. Garantisce Hamsik.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy