Naci Ünüvar, il ragazzo prodigio della Youth League che si ispira a CR7

Naci Ünüvar, il ragazzo prodigio della Youth League che si ispira a CR7

Come accade in Champions, anche in Youth League ci sono dei fenomeni che giocano…sotto età. Che in questo caso significa a quindici anni, come Naci Ünüvar, l’ultimo prodotto del vivaio dell’Ajax. Che si è appena preso un record.

di Redazione Il Posticipo

La Youth League, la Champions League dei ragazzi, regala sempre qualche storia affascinante. Del resto, escluso il fatto che si gioca…di pomeriggio, è una competizione molto simile a quella che i grandi affrontano di sera. Ed esattamente come accade che in Champions qualche giovanotto (qualcuno ha detto Mbappè?) si faccia notare quando deve ancora prendere la patente, lo stesso vale per la Youth League. Ci sono dei fenomeni che giocano…sotto età. Che in questo caso significa a quindici anni, esattamente come Naci Ünüvar, l’ultimo prodotto del vivaio dell’Ajax, nonchè il più giovane marcatore della storia della competizione. Quindici anni, tre mesi e sei giorni per il centrocampista classe 2003.

DUTTILE – La rete è quella su calcio di rigore che chiude la goleada dei Lancieri contro l’AEK Atene e spalanca le porte della notorietà al ragazzino olandese di origine turca. Che, come racconta al sito dell’Ajax e come riporta Marca, da buon prodotto della scuola biancorossa è…parecchio duttile. “Di solito gioco da numero 10”, dice di sè Ünüvar, che però nelle giovanili della squadra che fu di Cruijff ha fatto il centrocampista, il trequartista, l’esterno e anche la prima punta. A quindici anni appena compiuti, un gran bel bagaglio di esperienza. Così come la Hallencup, il torneo indoor under-15 più celebre d’Europa, in cui il piccoletto ha già brillato lo scorso anno.

IDOLI – E, come riporta Marca, impossibile non chiedere a un ragazzo così giovane a chi si ispiri. Due risposte. Una prevedbile, l’altra…non troppo. “I miei idoli? Cristiano Ronaldo, perchè lavora davvero tantissimo. La sua mentalità non è normale, non ce l’ha nessuno”. Fin qui, tutto nella norma. E l’altro? “Nell’Ajax mi ispiro a Donny van de Beek. È un grandissimo esempio. Gioca nel mio ruolo e anche lui è uscito fuori dal vivaio”. E, verrebbe da aggiungere, è un classe 1997. Un ventunenne come idolo. Vista la differenza di età, ci sta. Del resto, uno come Naci Ünüvar sembra più adatto alle eccezioni che alle regole…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy