Muriel: “Per la Juve questa volta non sarà facile. E anche noi inseguiamo il sogno…”

Muriel: “Per la Juve questa volta non sarà facile. E anche noi inseguiamo il sogno…”

L’attaccante colombiano rilancia in chiave scudetto.

di Redazione Il Posticipo

Muriel coltiva sogni tricolori. L’attaccante colombiano, ai microfoni di Sky Sport, rilancia la sfida scudetto e propone una candidatura anche in chiave Champions.

SCUDETTO – In ottica campionato, Muriel ritiene che la Dea possa avere voce in capitolo. “Vorrei ripetere una stagione come quella dello scorso anno, magari rimanendo più concentrati. Abbiamo perso qualche punto che ci ha lasciato qualche rammarico e che ci avrebbe permesso di essere stati lì a lottare. Lavorando bene e vincendo più partite possibili possiamo inseguire un sogno”. La concorrenza è fortissima. “L’Inter si è rafforzata molto ha acquistato giocatori importanti. Il Milan ha chiuso con grande entusiasmo e non possiamo lasciare da parte le romane e il Napoli. Ci siamo anche noi, però, e sarà un bel campionato. Non so se per la Juve sarà facile vincere come negli anni scorsi. C’è più concorrenza”.

CHAMPIONS – C’è anche la Champions. Lo scorso anno l’Atalanta è arrivata a un minuto dalle semifinali. “La sconfitta con il PSG ancora brucia. Perdere in quel modo ci ha segnato ma ci servirà anche da lezione per crescere. Adesso siamo consapevoli che si debba giocare sino all’ultimo minuto della partita e sino a  che l’arbitro non fischia perché gli avversari hanno dei giocatori in grado di fare la differenza in qualsiasi attimo del match”. Sarà una Champions diversa. “Sicuramente ancora più difficile rispetto alla scorso anno, non conosciamo ancora il sorteggio, ma non sarà facile. Adesso gli avversari ci conoscono e ci aspetteranno. E sappiamo cosa possiamo fare. Dobbiamo essere bravi a prendere tutto quanto di buono di quello che abbiamo fatto l’anno scorso. Ci potrà essere utilissima in una Champions che sarà ancora più complicata”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy