calcio

Muniain, brutte notizie per le pretendenti italiane: per lui un un rinnovo…senza precedenti

Brutte notizie per i club italiani che erano interessati a Iker Muniain. Il basco, che anche se giovanissimo è una bandiera dell’Athletic Bilbao, ha rinnovato il contratto fino al 2024. E ha optato per un rinnovo decisamente…senza precedenti...

Redazione Il Posticipo

Brutte notizie per i club italiani che erano interessati a Iker Muniain. Il basco, che anche se giovanissimo è una bandiera dell'Athletic Bilbao, ha rinnovato il contratto fino al 2024. In fondo nulla di strano, visto che il calciatore ha sempre ribadito che la sua intenzione era quella di firmare il nuovo accordo. E poi, in fondo, un rinnovo non significa nulla, soprattutto in Spagna. Da quelle parti è nata la clausola rescissoria, quindi, come insegna il caso Neymar, tutto è decisamente possibile con un assegno con la cifra giusta. Ma non in questo. Come riporta AS, Muniain ha optato per un rinnovo...senza precedenti.

CLAUSOLE - Via la clausola, nonostante l'ordinamento spagnolo la preveda sin dal 1985, per Real Decreto. Certo, negli anni la clausola di recesso (come andrebbe più propriamente chiamata) è stata a volte una benedizione, altre un freno per le carriere dei calciatori. C'è chi, come Cristiano Ronaldo, ne aveva una da un miliardo di euro, mentre altri, come nel caso del trasferimento di Fabian Ruiz al Napoli (che come riporta AS era interessato anche a Muniain), sono stati portati via al proprio club per una cifra inferiore al proprio valore di mercato. Per evitare situazioni simili, quando non c'è volontà di separarsi, la clausola è posta a cifre così alte da non essere considerabile tale.

E ADESSO? - Ma Muniain ha voluto di più. L'esistenza stessa della clausola segnala la possibile volontà di recesso da parte del calciatore, che invece non ha alcuna intenzione di non lasciare Bilbao, a meno che, ovviamente, non sia l'Athletic a decidere di cederlo. E quindi nessuna clausola nell'accordo con la società basca. A spiegare i motivi di una scelta simile sarà lo stesso calciatore in conferenza stampa. E sarà anche interessante capire come verrà presa, dal punto di vista normativo, la nuova situazione. Stratosferica o minuscola, la clausola ci deve essere, quindi probabile che alla fine il contratto vada ritoccato in questo senso. Ma intanto, squadra e calciatore hanno raggiunto l'obiettivo: confermare un rapporto unico, con un rinnovo...senza precedenti.

Potresti esserti perso