Muller: “Voglio la mia seconda Champions. Il Psg ha Mbappè e Neymar, ma noi Lewa e Gnabry”

Il regista offensivo del Bayern Monaco ha spiegato che anche i francesi avranno molto da preoccuparsi

di Redazione Il Posticipo

Muller sente l’odore della possibile vittoria in Champions. Il regista offensivo del Bayern Monaco ha parlato ai microfoni di Sky Sport prima della sfida contro il Paris Saint Germain e ha spiegato che anche i francesi avranno molto da preoccuparsi nel dover affrontare il Bayern migliore in cui il re degli assist in Bundesliga abbia, per sua stessa ammissione, mai giocato.

CAMBIO – In tanti ipotizzano una difesa meno alta, considerando l’arsenale a disposizione di Tuchel: “Il Psg ha attaccanti molto veloci, noi un pochino ovviamente ci adatteremo ma non cambieremo il nostro stile di gioco. Se non daremo loro il tempo di pensare, non mi sembrano così irresistibili. Però se gli lasci il tempo di pensare a come saltarti, se dribblarti a destra o a sinistra, possono fare tutto ciò che vogliono”.

AUTOSTIMA – Il PSG è una ottima squadra ma Muller ha enorme stima del Bayern in cui gioca nonché degli interpreti che lo compongono. “abbiamo giocato una stagione praticamente perfetta e negli ultimi mesi abbiamo portato a casa ottimi risultati, fra l’altro esprimendo un gioco altamente spettacolare. Adesso stiamo per raggiungere la vetta della montagna e vedremo cosa saremo capaci di fare. Sono molto fiducioso di poter vincere la mia seconda Champions League. Il Paris Saint Germain può contare su Mbappè e Neymar ma noi Gnabry e Lewandowski che sono la miglior coppia d’attacco hanno segnato 24 gol in due, quindi anche loro devono stare molto attenti ai nostri attaccanti. Fossi in loro mi farei più di una domanda su come difendere…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy