Muller, doppia vendetta: sull’Eintracht e su… Valdano. Altro che fantasma….

Muller, doppia vendetta: sull’Eintracht e su… Valdano. Altro che fantasma….

Il Bayern, che aveva perso a Francoforte per 5-1 all’andata restituisce la manita agli avversari e Muller risponde sul campo a Valdano…

di Redazione Il Posticipo

La vendetta si serve… fredda e piuttosto in ritardo, ma arriva comunque. Il Bayern, che aveva perso a Francoforte per 5-1 all’andata restituisce la manita agli avversari. Arriva un 5-2 molto più netto di quello che sembra. Un risultato che permette al Bayern di ristabilire le gerarchie in classifica in vista dello scontro diretto contro il Dortmund. E, a proposito di vendette, arriva quella… personalissima di Muller, dopo le critiche piovutegli addosso da Valdano.

MULLER – Protagonista, al netto dei marcatori, il campione del mondo. Un gol e un assist nei primi 41′ di gioco.  Il calciatore ha parlato a caldo al termine del match. Le sue parole sono state riportate da sky sport. “Era una partita fondamentale, ma l’abbiamo interpretata nel modo giusto, come se fosse una normale partita di campionato. Era importante vincere perché avevamo assoluta necessità di trovare i tre punti”. L’Allianz vuota. Non è stato facile. “Sapevamo che avremmo dovuto curare maggiormente ogni tipo di dettaglio. A volte queste partite, giocate senza spettatori, sono complicate perché si fatica a trovare la giusta concentrazione quando entri in campo. Invece siamo stati bravi nell’impatto con il match. Siamo andati presto in vantaggio e siamo stati anche capaci di gestire al meglio la partita”.

RISPOSTA – Muller, rientrato al centro del progetto, ripaga le scelte di Flick. I suoi numeri fantastici. 7 gol e  17 assist eguagliano il record di un certo De Bruyne e mancano ancora sette giornate. Una bella risposta a Valdano che lo aveva definito, sul Pais, senza molti complimenti, “una interferenza”. “Nel Bayern  era un’interferenza nel progetto calcistico, è un giocatore importante per il risultato ma non per lo sviluppo dell’azione.  Nell’ultima giornata Muller è stato inserito nell’undici ideale della Bundesliga, mi sono detto che forse i tedeschi vedono qualcosa che io non vedo. Thomas Muller è perfetto per la pandemia: un giocatore fantasma per le partite fantasma”.Beh, oggi è… apparso e si è fatto sentire.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy