Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Muller: “Assist per Haaland? Preferisco dar da mangiare ai miei coniglietti”

(Photo by Philipp Guelland - Pool/Getty Images)

In attesa che la dirigenza si faccia sentire, la stella del Bayern Monaco non lesina frasi al vetriolo

Redazione Il Posticipo

Thomas Müller, quando rilascia dichiarazioni non è mai banale. E anche in questo caso il calciatore del Bayern Monaco, in una intervista rilasciata a Sport Bild parla sia del suo futuro sia dei possibili acquisiti in casa bavarese regalando titoli su titoli. In attesa che la dirigenza si faccia sentire, la stella del Bayern Monaco non lesina frasi al vetriolo. Specialmente su Haaland. L'idea di averlo come compagno di squadra evidentemente non lo affascina.

IRONIA - Haaland è un pezzo pregiato del prossimo mercato. Se il Real Madrid, come dicono dalla Spagna, ha lasciato cadere l'idea ci sarebbero tempi e modi per inserirsi nella trattativa. Del resto non sarebbe una novità che un calciatore arrivasse da Dortmund. E con Lewandowski non è andata male. I due hanno formato una coppia d'oro che ha portato i tedeschi in cima all'Europa e poi al Mondo. Forse anche per questo Muller non lascia spazio alle interpretazioni. "Più che nutrire la fame di gol di Haaland con i miei assist, preferirei dar da mangiare ai miei coniglietti e ai miei cavalli. Scherzi a parte, non credo sia possibile anche se nel calcio mai dire mai. Sarebbe sorprendente anche on considerazione del nostro rendimento in questi anni".

 DORTMUND, GERMANY - FEBRUARY 18: Kilian Mbappe of Paris Saint-Germain shakes hands with Erling Haaland of Dortmund prior to the UEFA Champions League round of 16 first leg match between Borussia Dortmund and Paris Saint-Germain at Signal Iduna Park on February 18, 2020 in Dortmund, Germany. (Photo by Alex Grimm/Getty Images)

RINNOVO - Non è neanche detto, del resto, che Muller resti al Bayern. Il contratto del calciatore è in scadenza nel 2023 e nessuno, sinora, ha parlato di rinnovo. In questo senso il diretto interessato non ha alcuna fretta anche se in questo momento in Baviera sembrano esserci altre priorità.  "Arriverà il momento in cui si intavolerà la trattativa con la dirigenza del club, lo attendo senza fretta. Sono calmo e sicuro di me stesso. Al momento nessuno ci ha contattato . Pertanto, dovremo aspettare e vedere cosa riserva il futuro". Quanto basta per scatenare voci di mercato su un suo possibile futuro lontano dalla Germania.