calcio

Mourinho va oltre il 3-0 al Leeds. “Sono deluso, risolveremo le cose internamente”

(Photo by Jon Super - Pool/Getty Images)

Il rotondo successo non cancella le polemiche legate al party natalizio dei calciatori del Tottenham. E Mou non le manda a dire...

Redazione Il Posticipo

Mourinho, tre gol e tre punti contro il Leeds, per ritrovare solo in parte il sorriso. Il Tottenham interrompe la striscia positiva e scala anche qualche posizione in classifica. Un 3-0 che serve per  ritrovare slancio in vista dei prossimi impegni. Il tecnico, però, al netto del risultato maturato, non è totalmente soddisfatto per quello che ha visto in campo e anche fuori. Le sue parole sono riprese da Football London. 

VITTORIA - Si parte dalle buone notizie. Vittoria, tre punti e una coppia d'attaccanti letale. "Purtroppo non siamo riusciti a giocare la partita che avevamo in programma e così la serie negativi di risultati era rimasta aperta. I risultati nelle ultime settimane non sono stati soddisfacenti, quindi avevamo bisogno di questi tre punti. Ci servono per guadagnare posizioni in classifica, anche se avremmo potuto segnare più gol. Abbiamo avuto buone opportunità di segnare, e non solo dai "soliti" Son e Kane". Una coppia che fa tremare la Premier. "Sono due ottimi giocatori anche per come interagiscono in campo. La seconda rete è stata fantastica, anche se voglio più gol da altri giocatori".

 (Photo by Adam Davy - Pool/Getty Images)

DELUSO - La prestazione, per quanto convincente, non cancella le polemiche fuori dal campo. Ogni riferimento al party natalizio che ha violato le norme anti covid è un qualcosa che Mourinho non ha evidentemente apprezzato l'accaduto. "Avevo fatto un regalo a Reguilon. Sapevo che era solo il giorno di Natale, mi era stato detto così. A quanto pare però non è rimasto proprio da solo. Siamo abbastanza delusi perché avevamo consegnato a tutti i giocatori tutte le istruzioni e le raccomandazioni del caso".

INTERNAMENTE - Possibile qualche provvedimento. Lo special One non approfondisce. "Non siamo contenti, per noi è stata una sorpresa negativa. Personalmente, mi sento deluso. Molto deluso. Risolveremo la cosa internamente, non abbiamo bisogno di fare sapere a tutti quali saranno le conseguenze legate a questa situazione. Posso dire però che come club facciamo di tutti per garantire la massima sicurezza ai nostri calciatori. Però, come succede in tutte le squadre, nessuno ha il controllo dei propri giocatori 24 ore su 24"