Mourinho, amichevole a porte chiuse: “Dobbiamo adattarci alla realtà e prevenire infortuni”

Mourinho, amichevole a porte chiuse: “Dobbiamo adattarci alla realtà e prevenire infortuni”

Test match per il Tottenham contro il Norwich City. Una sfida che Mourinho ha apprezzato molto soprattutto per mettere minuti nelle gambe e lavorare sull’intensità.

di Redazione Il Posticipo

Amichevole a porte chiuse per il Tottenham contro il Norwich City. Una sfida che Jose Mourinho ha apprezzato molto. Il tecnico portoghese ha parlato attraverso i canali ufficiali della società e rilasciato alcune dichiarazioni al sito degli Spurs.

REALTÀ – L’idea di giocare nello stadio di casa è stata proprio dello Special One che ha ritenuto necessario abituarsi al nuovo scenario in vista della ripresa delle competizioni ufficiali: “Avevamo bisogno di minuti, dovevamo conoscere e provare la sensazione di giocare qui senza l’apporto dei nostri sostenitori e allenarci con una squadra che fa parte del nostro stesso campionato era la scelta migliore da fare”. Quattro tempi da 30′. Un po’ insolito. “È stata una partita diversa. Avremmo dovuto dividere la squadra in due e giocare un’altra partita, ma ciò non era possibile, quindi ho concordato con Daniel Farke (l’allenatore del Norwich) di giocare la partita in quattro tempi. Certo, quando entri nel terzo e quarto periodo, inizi a fare molti cambiamenti perché alla fine, ciò su cui lavoriamo tatticamente, lo facciamo sul campo di allenamento, e oggi si trattava più di mettere in campo minuti e intensità”.

INFORTUNI  – Si entra dunque nell’ultima settimana. Quella decisiva soprattutto a livello fisico. La benzina va dosata, soprattutto in una squadra che ha sofferto tantissimo gli infortuni: “È stato molto importante giocare ed entrare in quest’ultima settimana senza subire alcun tipo di infortunio perché siamo tutti consapevoli che soprattutto nelle prime partite, anche a ritmo amichevole, c’è sempre il rischio di incappare in qualche contrattempo. Ringrazio comunque il Norwich per aver condiviso questa esperienza. Ci siamo regalati l’opportunità di testarci prima di ricominciare a giocare”. E che inizio: si riparte subito con la sfida contro il Manchester United una delle ultime stazioni per la corsa alla Champions.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy