Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Mourinho non sa più vincere e se la prende…con il pallone: “Sembrava da spiaggia, è troppo leggero. E se ci fosse stata la VAR…”

Josè Mourinho, ormai da più di un mese alla guida del Tottenham, non vince da tre partite. Ma persino dal pareggio di FA Cup contro il Middlesbrough, il portoghese è riuscito a imparare qualcosa: che il pallone utilizzato per la competizione...

Redazione Il Posticipo

Nel calcio, c'è chi davvero non riesce ad accettare di non vincere. Anzi, il detto "o si vince o si impara" sembra coniato appositamente per alcuni allenatori. Josè Mourinho, ormai da più di un mese alla guida del Tottenham, non vince da tre partite. Ma persino dal pareggio di FA Cup contro il Middlesbrough, che costringerà gli Spurs al più classico dei replay, il portoghese è riuscito a imparare qualcosa: che il pallone utilizzato per la competizione più antica del mondo a lui non piace per niente. Le sue parole nel post-partita, rilasciate ai microfoni di BT Sports, lasciano davvero pochi dubbi al riguardo...

PALLONE - "Credo che questo pallone sia un pallone da spiaggia. È troppo leggero. Non credo che aiuti i calciatori. Ma non è una scusa". Sarà, ma la differenza di peso tra il pallone di FA Cup e quello utilizzato in Premier pare aver davvero creato difficoltà agli Spurs, che più di una volta hanno palesato qualche problema nel tenere il possesso, sbagliando diverse volte la misura e la velocità dei passaggi. Ma di problema ce n'è stato anche un altro: l'assenza della VAR nella partita del Riverside Stadium, con l'ausilio tecnologico che viene utilizzato nella competizione solamente negli stadi di Premier League, quelli che hanno le strutture per farlo.

VAR - E anche questo a Mou non è che piaccia molto. "Il gol del Middlesbrough è in fuorigioco. E la VAR lo avrebbe segnalato. Oggi però l'arbitro non era un tizio in un ufficio a 300 km di distanza...". Dunque, una giornata da dimenticare per lo Special One. Che però ha imparato che il pallone non gli piace e che l'aiuto agli arbitri dovrebbe esserci sempre, soprattutto quando andrebbe a suo favore. L'ultima lezione è più filosofica: "Le squadre di Championship si avvicinano sempre di più ai livelli della Premier League. Si potrebbero tranquillamente confondere tra loro. Volevo di più da questa partita, ma non posso dire di essere deluso". E chissà che il portoghese non abbia anche imparato...a non prendersela troppo.