Mourinho: “L’Europa League non motiva i giocatori. Kane non è grave, tornerà presto”

Il tecnico degli spurs ha una sua tesi riguardo la prova sottotono del Tottenham

di Redazione Il Posticipo

Il Tottenham gioca una pessima partita ma non perde in casa del Lask e stacca il pass per la qualificazione. “Solo” 3-3 e servirà una vittoria contro l’Anversa per il primo posto. Il tecnico non prende benissimo il pareggio, ma ha una sua tesi.

SOTTOGAMBA – Il pareggio è figlio della mancanza di stimoli. “Così non va bene, il risultato è migliore della prestazioneAlcuni giocatori giocato una grande partita. Altri hanno sono stati assolutamente scadenti. Quindi l’unica cosa positiva che prendo dal gioco, ovviamente, è che siamo qualificati e abbiamo la possibilità di arrivare primi se battiamo Anversa. Questa partita non mi ha detto niente di nuovo: sapevo che la fase a gironi di Europa League non motiva alcuni giocatori e che ho sempre bisogno di alcuni uomini affinché la squadra conservi sempre il proprio equilibrio”-

ELIMINAZIOEN DIRETTA – Il tecnico portoghese resta fiducioso in vista della competizione. “Penso che sia una questione di atteggiamento. Anche al Manchester United ho avuto una situazione simile quando abbiamo perso due partite in trasferta nella fase a gironi. Poi quando si arriva alla fase a eliminazione diretta la squadra affronta le partite in modo diverso, perché c’è la consapevolezza di non avere margine d’errore. Nella fase a gironi invece il giocatore sa che si può anche perdere una partita, pareggiarne un’altra e comunque qualificarti”. Brivido finale per le condizioni di Kane. “Non è un grosso problema, credo che giocherà contro l’Arsenal”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy