Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

senza categoria

Mourinho: “Io e Klopp non siamo amici ma lo rispetto. Dele resta qui e non prevedo rinforzi”

(Photo by Laurence Griffiths/Getty Images)

Il tecnico a ruota libera prima della sfida con il Liverpool.

Redazione Il Posticipo

Mourinho a ruota libera in conferenza stampa. Il tecnico portoghese, in vista della sfida con il Liverpool, analizza diversi temi: dal rapporto con Klopp al mercato, passando per i rinnovati equilibri in Premier League. Le sue parole sono riprese da Football London.

MERCATO - Ultima settimana di mercato. Calma piatta nel North London. E tutto lascia credere che non accadrà alcunché di diverso. "Non mi aspetto arrivi o partenze. Ormai la finestra sta per chiudersi. Non credo che accadrà nulla ma sino a che il mercato sarà ancora aperto potrebbero presentarsi situazioni inaspettate. In tutta sincerità, però, non credo accadranno. Qualora si muovesse qualcosa ne sarei assolutamente sorpreso. Dele Alli resterà qui, come ho sempre detto. Non sta giocando solo perché in questo momento è infortunato. Comunque riusciremo a sopravvivere. Abbiamo giocato metà della scorsa stagione senza giocatori offensivi. Abbiamo perso Kane,  Son, Bergwijn e Lamela e il povero Lucas Moura ha giocato in qualsiasi ruolo".

 (Photo by Jon Super - Pool/Getty Images)

KLOPP - A proposito di infortuni. In questa stagione è Klopp ad avere più di qualche problema. "Non sono un amico di Jurgen perché non ho mai avuto tempo di creare un rapporto. Lo vedo due volte l'anno, cinque minuti prima o dopo la partita. È un collega che rispetto, non ho problemi con lui e credo che sia lo stesso con me. Di certo neanche lui può fare miracoli. In queste situazioni si può solo compensare. Se perdi Van Dijk, non puoi sostituirlo. Esattamente come quando noi abbiamo perso Kane. L'unica soluzione è limitare i danni e aspettare il ritorno. Non sono sorpreso di un campionato così equilibrato. Non credo che qualcuno fosse convinto che anche quest'anno il Liverpool avrebbe vinto tutte le partite senza sosta. Riuscire in quello che hanno fatto è difficile, ripetersi è ancora più complicato. Possono comunque tornare in corsa per vincere la Premier e credo che sia un loro obiettivo".