Mourinho incanta tutti: anche la var… la rimessa di Aurier era potenzialmente irregolare

L’azione da gol del Tottenham era potenzialmente da annullare. Le immagini sono chiare, ma nessuno è intervenuto. Del resto, non si poteva rovinare una scena da libro Cuore…

di Redazione Il Posticipo

Esordio straordinario di Mourinho in Champions. Un condensato di emozioni, per lo Special One che ha prima sofferto, poi stretto i denti e infine sfogato tutta la sua gioia grazie anche alla collaborazione di un bambino particolarmente solerte ad aiutare il Tottenham a rimettere il pallone in gioco in occasione del 2-2, guadagnandosi baci e abbracci dello Special One. Una scena che ha fatto il giro del mondo ma che, tecnicamente, avrebbe potuto essere… inutile. L’azione infatti, poteva essere annullata.

CONTROFALLO  – Le immagini sono abbastanza chiare. La rimessa potrebbe essere considerata irregolare in quanto il piede sinistro di Aurier è oltre la linea che delimita il rettangolo di gioco. Quanto basta per annullarlo. Naturalmente la moviola in campo era disponibile. I casi sono due: o si è scelto deliberatamente di non intervenire. Oppure nessuno se n’è accorto. Altrettanto vero, comunque, che il regolamento dice espressamente che i piedi devono essere parzialmente dietro la linea di gioco. Sul “parzialmente” si potrebbe discutere e anche parecchio. Parzialmente dentro significa anche parzialmente oltre.

RECIDIVO – Fra l’altro, come fa notare Sportbible, il difensore del Tottenham è anche recidivo: nella sfida contro il Crystal Palace, dove evidentemente ha trovato dei giudici molto più zelanti. Nel febbraio 2018 è riuscito, in modo famoso e piuttosto imbarazzante, a farsi chiamare controfallo per ben tre rimesse in campo sbagliate, tutte nella stessa partita.

SOAP – Questa volta, gli è andata bene. Resta da capire quanto abbia inciso, in tutto ciò, lo show di Mourinho che ha raggiunto e si è complimentato con il raccattapalle che ha messo immediatamente in condizione l’esterno di rimettere in gioco il pallone e propiziare il gol del pareggio. Un esordio al “bacio” per lo Special One che ha premiato così il ragazzino. Rovinare una scena del genere, per un cavillo, sarebbe stato comunque troppo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy