calcio

Mourinho coccola Kane: “Con lui in campo è tutta un’altra storia”

LONDON, ENGLAND - FEBRUARY 04: Jose Mourinho, Manager of Tottenham Hotspur looks on prior to the Premier League match between Tottenham Hotspur and Chelsea at Tottenham Hotspur Stadium on February 04, 2021 in London, England. Sporting stadiums around the UK remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Clive Rose/Getty Images)

Il Tottenham si conferma come una delle squadre da battere in Europa League

Redazione Il Posticipo

Il Tottenham si conferma come una delle squadre da battere in Europa League. La squadra di Mourinho si sbarazza con relativa facilità della Dinamo Zagabria, avversario alla portata ma comunque insidioso. Quando il livello della competizione si alza, anche Mourinho cambia. Lo special One lo aveva detto. Alla fase di eliminazione diretta si sarebbe visto un altro Tottenham. E così è stato. Doppietta di Kane e pratica quasi archiviata. Mourinho ha espresso il proprio punto di vista alla BBC.

BENE MA... Special One è comunque non pienamente soddisfatto. "Credo che un altro gol, oltre a metterci in una posizione migliore in vista del ritorno, avrebbe reso più giustizia a ciò che si è visto in campo. Ma in ogni caso il 2-0 è un buon risultato. Anzi lo sarà solo se riusciremo a gestirlo. Il lavoro non è finito, la qualificazione è ancora aperta, ci aspetta una sfida difficile. I nostri avversari si sentiranno più a loro agio in casa e ci proveranno con la consapevolezza di non avere nulla da perdere".

INTOCCABILI - Mourinho ha apportato sette modifiche alla squadra che ha battuto il Crystal Palace domenica, ma lasciando in campo Son e Kane che ha chiuso la partita un po' ammaccato. "Non credo sia niente di serio, domenica ci aspetta una partita che tutti vogliono giocare (il derby del North London) e sicuramente non si fermerà per un piccolo contrattempo. Si è confermato preziosissimo. Segna, si muove a tutto campo, lavora con la squadra, crea spazio, lega il gioco. Ci aiuta molto. Non potrei essere più felice di quanto sia con luio in campo.  Per quanto riguarda le scelte iniziali ho scelto in base agli impeghi. Ho concesso una pausa a molti calciatori e sono molto soddisfatto delle risposte che ho avuto, specialmente riguardo a Vinicisu. Con Harry in campo però, per noi è tutta un'altra storia".

Potresti esserti perso