calcio

Mourinho attacca ancora Casillas: per il portoghese c’è lui dietro le critiche a De Gea

I rapporti tra Josè Mourinho e Iker Casillas sono sempre stati tesi e i due se le sono mediaticamente date di santa ragione, con un botta e riposta abbastanza eloquente. Dalla Spagna emerge però un nuovo attacco da parte dello Special One,...

Redazione Il Posticipo

C'eravamo tanto amati. Anzi, forse...sopportati e neanche troppo. I rapporti tra Josè Mourinho e Iker Casillas sono sempre stati tesi, con il tecnico che ai tempi del suo Real Madrid aveva individuato nel portiere la presunta talpa che faceva trapelare informazioni al di fuori dello spogliatoio. I due se le sono mediaticamente date di santa ragione, con un botta e riposta abbastanza eloquente. Casillas ha dichiarato che ora, nella stessa situazione, affronterebbe di petto Mourinho. Il quale dal canto suo ha risposto che lo spagnolo già lo faceva, ma di nascosto. Emerge però un nuovo attacco da parte dello Special One, finora poco considerato.

CRITICHE - Più che di un'attacco, come riporta AS, si tratta di una teoria. Che riguarda Mourinho e il suo Manchester United. Anzi, per la precisione, il suo portiere, David De Gea. Lo spagnolo è titolare inamovibile sia a Old Trafford che in Spagna, ma proprio nel suo paese viene spesso criticato dai mezzi di informazione, che (come accaduto ai mondiali) non gliene lasciano passare una liscia. Perchè? Secondo Mou, c'è qualcuno dietro. Qualcuno di cui il portoghese non fa il nome, ma di cui si può facilmente intuire il profilo anche senza possedere qualità da...criminologi. Dietro agli attacchi a De Gea...c'è Casillas. Il motivo? Tornare in nazionale, dato che il portiere del Porto lo ha detto senza mezzi termini, "se la nazionale mi chiama, torno di corsa".

POTENTE - Il che ha attivato il sesto senso di Mou, che qualche giorno fa a una domanda su De Gea, molto criticato quando gioca con la nazionale spagnola, ha risposto con un discorso dei suoi... "Sapete perchè criticano De Gea in Spagna? Io lo so. Perchè c'è qualcuno molto potente che sta pensando di tornare. Ma credo sia molto difficile riuscirci quando hai davanti il miglior portiere del mondo. E questa persona non lo sta facendo attravero Luis Enrique, che conosco bene ed è un mio buon amico. Ma lo sta facendo attraverso i mezzi di comunicazione". E a quel punto la domanda è d'obbligo. "Questa persona ha giocato con il Real Madrid?". "Sì, siamo stati campioni assieme". Considerando che l'unico titolo in Spagna Mou l'ha vinto con in porta Casillas, c'è poco altro da chiedere.

Potresti esserti perso