Mourinho ai titoli di coda? Ha perso il 90% della squadra, mentre il suo staff…

L’avvicinamento al big match di Anfield è stato vissuto dalle parti di Manchester con una certa…rassegnazione. A cosa? Beh, al possibile addio di Mourinho. Che sarebbe praticamente già stato sfiduciato dal suo stesso ambiente.

di Redazione Il Posticipo

Klopp contro Mourinho. Ma soprattutto Liverpool contro Manchester United. Può essere una partita come le altre? Chiaramente no, perchè la rivalità tra le due squadre supera nel sentimento popolare anche i rispettivi derby. E chi arriva con tanto, se non tutto, da perdere è lo Special One. Certo, il tedesco si gioca la vetta della classifica, ma il portoghese si gioca decisamente…la panchina. E da quanto riporta il Sun, l’avvicinamento al big match di Anfield è stato vissuto dalle parti di Manchester con una certa…rassegnazione. A cosa? Beh, al possibile addio di Mourinho. Che secondo il tabloid sarebbe praticamente già stato sfiduciato dal suo stesso ambiente.

GIOCATORI – In primis dai calciatori. Il Sun riporta le parole di un calciatore della rosa dello United, che naturalmente rimane anonimo, che dice la sua sulla situazione del portoghese all’interno del club. Il giocatore in questione avrebbe detto ai suoi amici dopo il pareggio contro il Southampton che il 90% della squadra non segue più il tecnico. E sarà felice Keown, che ha recentemente dichiarato che “i giocatori dello United dovrebbero semplicemente smetterla di ascoltare Mourinho”. Da quanto traspare, è esattamente ciò che sta accadendo dalle parti di Old Trafford. Dove l’impressione è che una sconfitta contro il Liverpool, che allontanerebbe ancora di più i Red Devils dalla zona Champions, sarebbe fatale al portoghese.

STAFF – Ma l’ammutinamento, sostiene il Sun, non sarebbe in atto solo tra i calciatori, bensì anche da parte di chi lavora con lui. Il tabloid cita un membro dello staff che dopo una lite con il tecnico avrebbe sostenuto “io sarò ancora allo United, quando lui sarà bello che andato”. Insomma, non certo l’atmosfera migliore per preparare una delle partite più importanti e sentite dell’anno. E poco importa che Jorge Mendes abbia detto recentemente che Mourinho è felice di essere a Manchester e che non ha alcuna intenzione di andarsene. Anche perchè lo Special One è riuscito a smentire persino lui, ricordando che quello “è un comunicato di Jorge, non mio”. E quindi la domanda è d’obbligo: è rimasto qualcuno fedele a Mou, escluso Mou stesso? La risposta potrebbe arrivare già ad Anfield…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy