Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Moukoko lancia messaggi di pace, ma per lui c’è la fila: Barça, Liverpool e Juventus sul talento del Borussia

Moukoko lancia messaggi di pace, ma per lui c’è la fila: Barça, Liverpool e Juventus sul talento del Borussia - immagine 1
La nuova stella del calcio tedesco aspetta il giorno in cui sarà maggiorenne, per prendere decisioni sul rinnovo del contratto e magari accettare offerte più remunerative rispetto a quella del Borussia. Del resto, per lui c'è davvero...la fila.

Redazione Il Posticipo

Youssufa Moukoko compirà diciotto anni a novembre, proprio il giorno in cui inizieranno i mondiali, ma è già da tempo una stella. Uno per cui anche la Bundesliga ha deciso di fare un'eccezione, abbassando il limite di età per il debutto (da sedici anni e mezzo a sedici). E così il classe 2004 del Borussia Dortmund si è preso il record di precocità in campionato sia per l'esordio che per il gol, ma anche il titolo di più giovane di sempre a giocare in Champions League. Un predestinato, che ha confermato le sue qualità anche con la maglia della nazionale: sei gol in cinque presenze con l'Under-21. Uno per cui l'etichetta di predestinato c'è da anni, ma che ora ha qualche problema...

SEI MILIONI ALL'ANNO

—  

Come spiega la BILD, a creare attriti tra l'attaccante e il suo club è il rinnovo del contratto. L'accordo tra Moukoko e il Borussia scade nel giugno 2023 e non è ancora stato messo nero su bianco un prolungamento. E la questione è economica, perchè l'entourage del classe 2004 vuole un aumento sostanzioso di stipendio. Anzi, in Germania si parla apertamente di ingaggio da top player: sei milioni di euro all'anno. Non esattamente qualcosa che va nella direzione sperata da parte del Borussia Dortmund, che al massimo ne offre 10 in tre stagioni. Un'offerta che sta...rovinando la famiglia del calciatore. I genitori di Moukoko vorrebbero che accettasse, ma l'attaccante, consigliato dal suo procuratore Patrick Williams, non intende firmare nulla.

LE PRETENDENTI

—  

Anzi, aspetta il 20 novembre, giorno in cui sarà maggiorenne, per prendere decisioni in autonomia e magari accettare offerte più remunerative da altrove. Del resto, come spiega Sport.es, per lui c'è davvero...la fila. Il Barcellona sta pensando a lui come erede di Lewandowski, ma non è l'unica società che sta seguendo la situazione per portarlo via al Borussia a parametro zero. Anche il Liverpool e la Juventus guardano con attenzione quello che succede in casa giallonera per capire se la nuova stella del calcio tedesco (che con l'infortunio di Werner potrebbe anche finire nella lista di Flick per il Qatar) rinnoverà oppure no. Intanto Moukoko ha parlato ai microfoni di Sport1, con parole che sanno di pace col club. "Sono qui da sette annie mi sento come a casa. Conosco bene il club e l'allenatore ha fiducia in me". Basterà per tenere lontane le big?