Mou striglia i suoi e c’è il mistero Bale: “Con i gol si vince solo se poi non si fanno errori. Gareth non è infortunato ma non era contento…”

Il portoghese è uno di quelli che pensa che è meglio subire un gol in meno dell’avversario. Ovvio quindi che non possa essere felice di una sconfitta tanto spettacolare quanto, a suo modo di vedere, inaccettabile. Il 5-4 subito dall’Everton di Carlo Ancelotti entra nella storia della FA Cup…e fa discutere.

di Redazione Il Posticipo

Tra le tante accuse lanciate nel corso degli anni (anzi, ormai dei decenni) a Josè Mourinho c’è quella di essere un tecnico difensivista. Una nomea cementata da alcune partite in cui le sue squadre hanno letteralmente…parcheggiato il pullman davanti alla porta, come il leggendario Barcellona-Inter dell’anno del Triplete. La bacheca, però, parla per lo Special One, che può dimostrare che i suoi metodi funzionano eccome. E se il portoghese è uno di quelli che pensa che è meglio subire un gol in meno dell’avversario, ovvio che non possa essere felice di una sconfitta tanto spettacolare quanto, a suo modo di vedere, inaccettabile. Il 5-4 subito dall’Everton di Carlo Ancelotti entra nella storia della FA Cup…e fa discutere.

ERRORI – Una partita che definire emozionante è poco, conclusa soltanto ai supplementari con il gol di Bernard, dopo che nei minuti regolamentari era successo di tutto, compresa una doppietta di Davinson Sanchez, non certo un bomber conclamato. Ma Mou non può essere contente quando si prendono cinque reti e infatti, come riporta AS, lo Special One mette i suoi sulla graticola. “Abbiamo tenuto il pallone, abbiamo creato occasioni, ci siamo mossi bene e abbiamo segnato. Un atteggiamento di lotta che mi piace, ma con i gol si vincono le partite solo se non si fanno così tanti errori. Siamo stati la migliore delle due squadre in campo, stavamo vincendo 1-0. Poi, in cinque minuti: errore, errore, errore, gol, gol, gol”. E l’eliminazione dal torneo, che ormai gli Spurs non vincono dai tempi di Lineker e Gascoigne.

(Photo by Clive Rose/Getty Images)

BALE – C’è tempo anche per parlare di Bale, che non è stato neanche convocato. E prima della partita, Mou ha dato una spiegazione abbastanza particolare del motivo. “Gareth non è in panchina perchè non era contento dell’allenamento di ieri. Non direi che è infortunato, ma c’era qualcosa che non andava. Quindi la cosa migliore per lui era restare a casa e lavorare con i dottori”. A fine match, come riporta il Daily Mail, il portoghese ha aggiunto: “Non è un vero e proprio infortunio, direi che non si sente a suo agio e dopo quell’allenamento non poteva essere al 100%. Volevo mettere in chiaro la situazione, un qualcosa su cui sono completamente onesto e aperto”. Parlando dell’allenamento di martedì, però, Bale su Instagram aveva postato una foto con la didascalia “buona seduta”. E quindi…dove sta la verità?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy