calcio

Mou senza acqua in conferenza: “Stiamo risparmiando per gennaio?”

(Photo by Gareth Copley/Getty Images)

Il poker è servito: lo Special One strapazza il Fulham di Ranieri e... stuzzica lo United! La prova che le conferenze stampa del portoghese non sono mai banali a prescindere, nemmeno dopo una vittoria netta e rigenerante.

Redazione Il Posticipo

Allo United un bel poker serviva come il pane, dopo gli ultimi mesi... di stenti! Nella rimpatriata tra Mourinho e Ranieri non c'è stata storia: troppa differenza tra le due squadre sia sulla carta che nell'approccio. All'Old Trafford oggi lo Special One ha visto ciò che sperava di vedere da inizio stagione: fame, intensità e organizzazione (in questo senso però hanno sicuramente dato una mano le tante lacune dei Cottagers). Lo United per un weekend può sorridere e guardare al futuro con fiducia. Mourinho però non stacca mai la presa fino in fondo: il suo riposo è attivo e non lo abbandona mai, nemmeno quando è in conferenza...

"NON C'È ACQUA?" - Lo Special One non ha perso la voglia di scherzare, nonostante il clima attorno a lui, fatto di tante critiche: su tutte quelle degli ex United che lo hanno stroncato senza farsi problemi (vedi Scholes). Dopo aver servito il poker, come riporta il Sun, Mourinho ha fatto capolino in conferenza stampa e, guardando i microfoni sul tavolo, ha notato un'assenza importante: "Non c'è acqua? Stiamo risparmiano in vista di gennaio?". Un messaggio forte e chiaro mandato ai giornalisti col sorriso beffardo di sempre. Insomma, a buon intenditor poche parole...

UN GRANDE COLPO - L'allenatore portoghese ha detto più volte che alla sua squadra manca qualcosa e non ha fatto niente per nascondere il suo disappunto per come sono andate le cose quest'estate: il club infatti ha avuto il braccino corto nei suoi confronti e le risorse per un grande mercato non sono arrivate. Allo Special One manca un centrale difensivo in grado di registrare la difesa, uno alla Koulibaly per intendersi, che però costa parecchio. Insomma, chiudere i rubinetti è già qualcosa, ma potrebbe non bastare...