Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Mou punzecchia i suoi critici: “Nessuno discute di razzi con quelli della NASA, ma tutti pensano di poter discutere di calcio con me…”

(Photo by Shaun Botterill/Getty Images)

Che Josè Mourinho abbia un'autostima enorme è fuori di dubbio. Del resto, basterebbe pensare che si è autodefinito lo Special One a inizio carriera per capire quanta fiducia il portoghese avesse nei suoi mezzi. E il tecnico di Setubal ha...

Redazione Il Posticipo

Che Josè Mourinho abbia un'autostima enorme è fuori di dubbio. Del resto, basterebbe pensare che si è autodefinito lo Special One a inizio carriera per capire quanta fiducia il portoghese avesse nei suoi mezzi. Il palmares alla fine gli ha dato ragione, con due Champions e, già che c'era, anche il Triplete con l'Inter. E ovunque sia andato, ha portato a casa almeno un trofeo, persino nella complicatissima avventura al Manchester United. Al Tottenham, beh, non sta andando poi così bene, ma all'orizzonte c'è la finale di League Cup (sebbene contro il Manchester City schiacciasassi di Pep Guardiola) per dimostrare una volta in più di essere ancora tra i migliori tecnici del mondo del pallone.

NASA - Una dimostrazione che però, a ben vedere, serve molto di più agli altri che allo stesso Mou. Come riporta la Bild, parlando a un evento online organizzato dal main sponsor degli Spurs, il tecnico di Setubal ha spiegato come fa ad affrontare le critiche: sapendo...di essere superiore a chi lo contesta. "Non credo che qualcuno si metterebbe a discutere di ingegneria aerospaziale con la gente della NASA, ma in tutto il mondo c'è gente che pensa di poter discutere di calcio con uno degli allenatori più importanti di questo sport. Eppure questo è il bello del calcio. E io lo accetto, mi ci sono abituato!". Classica frase alla Mourinho, uno che non permette mezze misure: o lo si ama alla follia o...non lo si sopporta.

CRITICHE - A lui comunque interessa solo della prima categoria. "La mia forza la prendo da me stesso e dalle persone che amo e che mi amano, anche se molti non li conosco nemmeno". I critici però non hanno apprezzato, nè la stoccata nè tanto meno la questione...della NASA. E sui social sono fioccate le risposte piccate alle dichiarazioni di Mou: "Non mi pare che i tizi della NASA diano la colpa agli astronauti se lo shuttle che hanno costruito salta in aria", spiega qualcuno. E c'è chi accetta la bontà del lavoro di Mou, ma lo vede lontano nel tempo: "Ok, hai mandato in orbita un razzo 15 anni fa, ma ora non è che non ti si può criticare se tutti quelli che lanci esplodono". Insomma, come sempre, lo Special One fa parlare di sè. E conoscendolo, probabilmente era proprio quello l'obiettivo.

Potresti esserti perso