Mou, le ultime parole famose: quando disse a Wenger di vergognarsi per un 5-4…

Qualche anno fa, quando allenava il Chelsea, Mourinho aveva ironizzato su un Tottenham e Arsenal 4-5 definendola una partita di hockey. Chi sa sedici anni dopo ha cambiato idea…

di Redazione Il Posticipo

Le ultime parole famose. Mai dire mai, specialmente nel calcio. Anche perché la beffa, su dichiarazioni troppo incaute, è sempre dietro l’angolo. Mourinho si è spesso esposto al rischio, ma difficilmente avrebbe immaginato che prendere in giro Wenger per un 4-5 in un derby del North London gli si sarebbe ritorto contro.  Lo special One, ai tempi del Chelsea, aveva ironizzato sul finale di Tottenham e Arsenal. Derby chiusosi sul 4-5 e definita con sprezzo “una partita di hockey”.

LA PARTITA – Il risultato a Goodison Park è clamoroso. E i tabloid inglesi si sono scatenati nel rovistare nel passato. E qualcuno, come il Daily Star, è riuscito a ritrovare una storia di sedici anni fa. Nel novembre 2004 Spurs e Gunners mettono agli atti una partita dallo stesso risultato finale.  Il 4-5 aveva permesso a Wenger di insidiare Mou in classifica. Insopportabile per lui, che con il tecnico francese ha sempre avuto un conto aperto. E, nel commentare il risultato, il portoghese decise di dedicarsi al suo sport preferito dopo il calcio: sollevare polemiche con sarcasmo. Lo Special One  ha definito quel derby del North London alla stregua di una partita di hockey, definendo le difese vergognose…

LONDON, ENGLAND – SEPTEMBER 13: Jose Mourinho, Manager of Tottenham Hotspur walks off after the Premier League match between Tottenham Hotspur and Everton at Tottenham Hotspur Stadium on September 13, 2020 in London, England. (Photo by Adam Davy – Pool/Getty Images)

VERGOGNOSO – La dichiarazioni di allora, riviste in chiave attuale, rappresentano il manifesto delle ultime parole famose: “Cinque a quattro è un punteggio da hockey, non un punteggio di calcio. In una partita di allenamento tre contro tre, se il punteggio arriva a 5-4 rimando i giocatori negli spogliatoi perché non stanno difendendo adeguatamente. Quindi ottenere un risultato del genere in una partita di 11 contro 11 è vergognoso“.  Parole forti. E alla luce dei fatti, quanto mai avventate. Comprensibile che Mou pensasse di non trovarsi mai in una situazione del genere. Fra l’altro, la sfida, l’ha anche persa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy