Mou-Klopp, a fine partita sono scintille: “Se mi comportassi come lui, mi caccerebbero dopo un minuto…”

E alla fine…sono scintille. Come del resto ci si poteva immaginare, visti i contendenti. Liverpool-Tottenham finisce 2-1 per i padroni di casa e al momento del fischio finale Mourinho e Klopp si salutano, si avvicinano e…cominciano a discutere. Col sorriso sulle labbra, certo, ma non sono mancate le stilettate…

di Redazione Il Posticipo
klopp mourinho

E alla fine…sono scintille. Come del resto ci si poteva immaginare, visti i contendenti. Liverpool-Tottenham finisce 2-1 per i padroni di casa, che escono da Anfield con i tre punti grazie a un gol a pochi minuti dal termine di Bobby Firmino, che rompe l’equilibrio creato dalle reti di Salah e Son. E non appena l’arbitro decide che è il momento di andare sotto la doccia, i due grandi protagonisti si salutano, si avvicinano e…cominciano a discutere. Col sorriso sulle labbra, certo, ma quando si scontrano Josè Mourinho e Jürgen Klopp, il rischio che succeda qualcosa di straordinario (nel bene o nel male) è sempre altissimo. Normale dunque che il siparietto abbia fatto il giro del mondo. Così come le spiegazioni dei due.

UN MINUTO – Il primo a parlare è lo Special One. Che, come riporta il Sun, ha detto la sua a Klopp nonostante il risultato lo smentisse. “Gli ho detto che la squadra migliore ha perso. Lui non era d’accordo, ma è la sua opinione. E comunque se io mi comportassi a bordocampo come fa lui, mi caccerebbero dopo un minuto. Immaginate cosa potrebbe succedermi se fossi così nervoso o se prendessi la lavagnetta del recupero dalle mani del quarto uomo. Per qualche motivo, mi trattano diversamente e questo mi rende triste”. E ogni riferimento a Pep Guardiola, che ha cercato di impedire che venisse mostrato il recupero del match del suo City contro il West Bromwich, non sembra per nulla casuale.

klopp mourinho
(Photo by Laurence Griffiths/Getty Images)

CONTROPIEDE – Il tedesco, dal canto suo, non è d’accordo. E nel fare i complimenti all’avversario…ci mette qualcosa che non può essere interpretata in modi diversi. “Credo che abbiamo giocato una partita davvero buona contro una squadra molto forte, che è mostruosa nel fare contropiede. Se perdi un pallone c’è l’80% di possibilità che l’azione finisca nella tua area. Ma abbiamo assolutamente meritato e quello di Bobby è stato un gol bellissimo, un colpo di testa sensazionale. Gli Spurs comunque sono al 100% tra i favoriti, vista la qualità che hanno e il modo in cui giocano. E saranno lì in alto fino alla fine della stagione”. Di certo, le polemiche tra i due non si fermeranno qui…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy