Mou cuore d’oro: promette la foto a un giornalista che ha perso il padre

Mourinho è un uomo che spesso sa emozionarsi. Lo Special one prolunga la conferenza stampa per dare l’opportunità a un giornalista di porre la domanda e scattare una foto con lui.

di Redazione Il Posticipo

Mourinho non è un tecnico che si spaventa facilmente. Né ama troppo parlare con i giornalisti, ma è anche un uomo di buon cuore che sa emozionarsi. Così, lo Special one, alla vigilia della sfida in Europa League del Tottenham, prolunga la conferenza stampa per dare l’opportunità a un giornalista ‘speciale’ di fare una domanda… ancora più speciale.

CONFERENZA – Mou e il suo Tottenham sono volati in Macedonia per affrontare il FK Shkendija. Una partita facile sulla carta ma a questi livelli non bisogna mai sottovalutare la sfida. Al termine della conferenza, però, accade qualcosa di particolare. Un giornalista presente in conferenza stampa, non era inizialmente riuscito a fare la sua domanda al coach degli Spurs. Mou si accorge che qualcosa non va e fa aspettare Harry Winks, al suo fianco. E dopo aver risposto alle domande canoniche, invita alla parola  il cronista, che gli appare visibilmente emozionato. Ed in effetti, lo era.  Le parole che arrivano dalla sala emozionano un po’ tutti.

UN BEL GESTO – Come riporta il Sun, il giornalista non aveva una domanda, quanto una storia intima e personale. Ha spiegato l’immensa stima che suo padre aveva per José Mourinho e ha chiesto all’allenatore di farsi una foto insieme. Anche dopo il match. Così avrebbe potuto porla sulla tomba del suo genitore. Mou si è commosso. “Non importa della partita. Facciamola lo stesso la foto, a prescindere dal risultato. Se puoi, vieni a trovarci prima della partita, o all’hotel che forse è anche più facile. Puoi raggiungerci anche  dopo la partita, come preferisci. Il piacere di fare la foto è mio, come quello di porgere i miei onori a tuo padre che ci teneva così tanto“. Un gran bel gesto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy