Mou, altra frecciata a Klopp: “Povero Flick, ha vinto solo cinque trofei. Magari se ne vince sette stavolta il The Best lo danno a lui…”

Uno dei segreti di Josè Mourinho? Certamente il celebre…rumore dei nemici. Nel corso della sua carriera, lo Special One ha sempre individuato una minaccia, interna o esterna che fosse, su cui concentrare i suoi pensieri e quelli della squadra. E stavolta se la è scelto importante, visto che è Jürgen Klopp…

di Redazione Il Posticipo
klopp mourinho

Uno dei segreti di Josè Mourinho? Certamente il celebre…rumore dei nemici. Nel corso della sua carriera, lo Special One ha sempre individuato una minaccia, interna o esterna che fosse, su cui concentrare i suoi pensieri e quelli della squadra, in modo da creare quella mentalità da “noi contro il mondo intero” che è stato il tratto caratteristico della maggior parte delle sue esperienze. E non c’è da farsi ingannare dal nuovo Mou, quello che posta su Instagram e che in conferenza stampa è spesso più genuinamente spiritoso che sarcastico. Certe abitudini non si perdono dal giorno alla notte e quindi anche al Tottenham il tecnico portoghese sembra aver eletto finalmente il suo “nemico preferito”. E se lo è scelto importante, visto che è Jürgen Klopp.

NEMICO – Questione di classifica, visto che ora che il suo Tottenham può finalmente insidiare la vetta della Premier League si trova davanti il Liverpool del tedesco. Lo scontro in campo non è andato benissimo, con il gol di Bobby Firmino che ha sancito la vittoria dei Reds, che hanno staccato gli Spurs in classifica. Ma mediaticamente, nonostante l’avversario complicato anche da quel punto di vista, Mou non si è fatto pregare dal continuare la partita. Prima ha spiegato di aver detto al collega che “la squadra migliore ha perso”, poi si è lamentato dei comportamenti a bordocampo dell’allenatore del Liverpool, spiegando che a lui non sarebbero permessi. E ora critica la sua vittoria al premio The Best.

klopp mourinho
(Photo by Laurence Griffiths/Getty Images)

POVERO – Come riporta il Daily Mail, Mou non ha fatto mistero della sua sorpresa per quel che riguarda il titolo di allenatore dell’anno, che secondo lui doveva andare a Flick, tecnico del Bayern del Triplete. “Credo che l’unica opportunità per Flick di vincere è se il Bayern gli trova altre due o tre competizioni da portare a casa. Così magari con sette titoli vinti forse stavolta potrebbe ricevere il premio. Del resto ne ha vinti solo cinque, compreso il più importante del mondo. Povero Flick…”. Il classico Special One, sarcastico fino all’inverosimile. Certo, il nemico come al solito non è uno qualunque e ci si potrebbe aspettare una guerra mediatica in piena regola. Ma del resto, con due protagonisti così unici può davvero succedere di tutto…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy