Mosca, rissa in caffetteria, Kokorin e Mamaev picchiano un funzionario del governo russo

Alexandr Kokorin e Pavel Mamáev, la coppia d’oro del calcio russo. In senso molto sarcastico, perchè i due calciatori sono celebri come enormi piantagrane. Stavolta però il duo avrebbe decisamente esagerato, perchè in Russia non è certo una buona idea farsi nemico…il governo di Putin.

di Redazione Il Posticipo

Alexandr Kokorin e Pavel Mamáev, la coppia d’oro del calcio russo. In senso molto sarcastico, perchè i due calciatori sono celebri come enormi piantagrane. Al punto che Cherchésov ha deciso di non convocarli per il mondiale casalingo, anche se per Kokorin il CT ha avuto la “scusa” di un grave infortunio al ginocchio. E probabilmente il CT ha fatto bene, visto che nel 2016 la strana coppia ha ben deciso di farsi beccare a spendere 250mila euro di champagne subito dopo l’eliminazione della nazionale dall’Europeo in terra di Francia. Stavolta però il duo avrebbe decisamente esagerato, perchè in Russia non è certo una buona idea farsi nemico…il governo di Putin.

RISSA – Eppure, da quel che riporta AS, riprendendo una notizia di Gazeta.ru, Kokorin e Mamáev ora sarebbero davvero nei guai. I due sarebbero entrati in una caffetteria di Arbat, centralissimo quartiere di Mosca, in stato di alterazione e avrebbero cominciato a infastidire i clienti. Tra i quali, riporta AS, c’era anche  Denís Pak, funzionario del Ministero del Commercio, che avrebbe cercato di aiutare i lavoratori nel locale a tenere a bada i due. Il risultato? Una bella sediata e una rissa che alla fine al povero Pak è costata anche un dente. E ai due calciatori cosa può costare?

INCHIESTA – Intanto, riporta AS, una bella denuncia. “Come risultato delle indagini preliminari su una rissa in un caffè di Mosca è stata aperta un’inchiesta penale”. Non il massimo della vita, soprattutto per due calciatori celebri. Uno dei quali, Kokorin, è finito nei guai di recente anche per un’altra bravata non da nulla. Lo scorso anno al matrimonio di un amico si era presentato con tanto di pistole in bella vista, tanto per cementare ulteriormente la sua reputazione di bad boy. Come finirà questa storia? Kokorin ha la fortuna di essere un calciatore dello Zenit, la squadra preferita dello Zar Putin. Ma una mancanza di rispetto così grave a un membro del governo rischia decisamente di non passare in cavalleria!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy