Morata: “Sto bene in Italia e sogno di vincere anche con la Spagna”

La “Roja” ha il problema del gol. E Luis Enrique pensa di risolverlo con l’attaccante bianconero.

di Redazione Il Posticipo

La Spagna ha il problema del gol. E Luis Enrique pensa di risolverlo con Morata, che da quando è in Italia ha ritrovato la via della rete con continuità. Il centravanti della Juventus ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida fra Spagna e Svizzera. Le sue parole sono riprese dal Mundo Deportivo.

LUIS ENRIQUE – Le prestazioni con la Juventus hanno convinto Luis Enrique, che adesso punta moltissimo sull’attaccante bianconero. “Sto bene in Italia, come a Madrid. Questa è una nazionale molto giovane, cerchiamo di crescere insieme. Luis Enrique mi chiede di correre molto, ma non mi lamento. Ciò che conta è stare qui. E se il mister pretende certe cose da me significa che crede nelle mie possibilità. Per me essere qui è fondamentale. Ogni volta che arriva il momento delle convocazioni io sto sono con il telefono in mano nell’attesa che esca la lista, sperando di esserci. Per questo lavoro tutti i giorni ”

GOL – Luis Enrique lo ha convocato anche per risolvere il problema del gol. La Spagna convive con una preoccupante sterilità offensiva. Appena due gol negli ultimi quattro incontri. Un record negativo pari a quello del 1992. Morara però è convinto di poter offrire sul suo contributo. Non solo in termini di gol. “Ovviamente penso di poter essere il capocannoniere della nazionale. Il sogno di tutti noi è vincere titoli con la Spagna. In questa quadra comunque non esisto solo io. Ci sono molte persone qui che hanno confidenza con il gol. E comunque, se la Spagna vincesse un titolo anche senza i miei gol, credo che nessuno noterebbe la differenza, come è accaduto con Giroud quando la Francia ha vinto il Mondiale”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy