Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Morata e i grandi avversari: “Sarei contento se il Mondiale lo vincesse Cristiano. Ma anche Messi o Neymar…”

Morata e i grandi avversari: “Sarei contento se il Mondiale lo vincesse Cristiano. Ma anche Messi o Neymar…” - immagine 1
Il...vero nueve. Questo è Alvaro Morata per la Spagna di Luis Enrique. L'ex juventino è in un momento molto positivo, ma non pensa di avere il posto assicurato in quanto unico vero centravanti. E spiega il suo rapporto con i campionissimi...

Redazione Il Posticipo

Il...vero nueve. Questo è Alvaro Morata per la Spagna di Luis Enrique. Che spesso in realtà mette in campo la sua squadra con il centravanti falso, ma che quando ha bisogno di uno con determinate caratteristiche non può non chiamare il calciatore dell'Atletico Madrid. Che ha già risposto presente in questo mondiale, segnando in tutte e tre le partite disputate dalle Furie Rosse: all'esordio c'è stato il gol del 7-0 alla Costa Rica, poi quello del vantaggio con la Germania e infine quello del momentaneo 1-0 con il Giappone. Insomma, l'ex juventino è in un momento molto positivo. Ma come racconta ad AS, non pensa di avere il posto assicurato in quanto unico vero centravanti.

Il centravanti della Spagna

—  

"Le mie caratteristiche come centravanti possono essere diverse rispetto agli altri, ma per l'idea di calcio che ha Luis Enrique non sono l'unico a poter giocare da numero nove. E di fatto sono stato titolare in una sola delle partite. In quella posizione possono giocare anche altri miei compagni come  Asensio, Sarabia, Olmo, Ferran, Ansu, Yeremy Pino... Alla fine siamo in molti a poterlo fare". A segnare con continuità è però Morata, che a questo punto può anche sognare il titolo di miglior marcatore. Ma lo scambierebbe, dandolo a Mbappè, per la vittoria finale? Ovviamente sì: "La scarpa d'oro gliela porto io in Francia in bicicletta in cambio della Spagna campione del mondo!".

Messi, Cristiano e Neymar

—  

Ci sono però altre squadre e soprattutto alcuni campionissimi al loro ultimo mondiale. E Morata li conosce bene, come Leo Messi. "Che posso dire di Messi? A chiunque della mia generazione chiedi di Messi o di Cristiano ti pazzeschi. A me personalmente piace anche Neymar, perchè ti fa divertire quando lo vedo giocare. E chiunque ami il calcio lascerebbe tutto quello che sta facendo in quel momento per vedere giocare Messi, Cristiano o Neymar. E speriamo che se dovessimo incontrarli non siano in giornata". E se proprio non dovesse vincere la Spagna, Morata fa qualche nome... "Personalmente, sarei contento se Cristiano vincesse il mondiale, perchè ha avuto una carriera incredibile. E non sarei triste neanche se lo vincesse uno degli altri due, perchè anche loro sono grandissimi giocatori. Ma la cosa migliore sarebbe che toccasse a loro fare le congratulazioni a noi". E con un vero nueve così, nulla è impossibile...