Morata, 8 minuti di follia: entra, si fa ammonire e poi…decide di saltare il derby di Madrid

Morata, 8 minuti di follia: entra, si fa ammonire e poi…decide di saltare il derby di Madrid

A Maiorca c’è un protagonista assoluto, non proprio in positivo. Alvaro Morata, è autore di una catastrofica prestazione durata solo… 8 minuti. Il tempo di entrare, litigare con due avversari e finire sotto la doccia.

di Redazione Il Posticipo

La partita dell’Atletico Madrid contro il Mallorca non si preannunciava proprio come un match estremamente combattuto. Di emozioni ce ne sono state, tra le quali anche qualche occasione per i neopromossi. Certo, a rubare gli occhi a tutti ci pensano i gol di Diego Costa e Joao Felix ma c’è un altro protagonista assoluto, non proprio in positivo, della partita e questo ha preso il posto dell’autore del primo gol della gara. Alvaro Morata, protagonista di una catastrofica prestazione durata solo… 8 minuti.

COME DARGLI TORTO? – Morata entra in campo proprio al posto di Diego Costa. Giusto, ci sta, alla fine, lasciare in campo l’attaccante spagnolo-brasiliano con il serbatoio vuoto, soprattutto in un calcio dinamico come quello di Simeone, è come giocare con un uomo in meno. Tuttavia, Alvaro Morata entra al suo posto al 69′. Chi può dar torto al Cholo? Beh, col senno di poi, tutti. Perché al 77′, l’ex attaccante di Real Madrid, Juventus e Chelsea si prende un cartellino giallo per un nervoso parapiglia con un avversario, come riporta Marca.

ROSSO – L’arbitro ammonisce entrambi i calciatori, Morata e Campos, tuttavia passano pochi secondi e Morata si mette di nuovo a litigare, stavolta con Salva Sevilla. L’arbitro ne ha già abbastanza di lui e decide che 8 minuti in campo sono fin troppi con certi atteggiamenti. Altro giallo e conseguente cartellino rosso, Morata va sotto la doccia con la consapevolezza che avrebbe potuto fare sicuramente di meglio. Magari non avrebbe segnato né messo a referto necessariamente un assist. Ma avrebbe potuto rilanciarsi con un po’ di voglia di giocare, mostrando al suo pubblico un po’ di grinta nel modo giusto. Peccato che l’abbia mostrata litigando con un avversario e con l’arbitro. E beccandosi una squalifica automatica che gli impedirà di giocare il derby contro il Real, in programma per la prossima giornata. C’è da scommettere che Simeone…non sarà affatto felice!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy