calcio

Svizzera, quante similitudini con le qualificazioni del 2018, magari finisse allo stesso modo…

BASEL SWITZERLAND - MAY 18: Headcoach Murat Yakin of Basel reacts before the Raiffeisen Super League match between FC Basel and FC Lausanne Sport at St. Jakob-Park stadium on May 18, 2014 in Basel, Switzerland.  (Photo by Michael Kienzler/Bongarts/Getty Images)

Gli elvetici sono già finiti agli spareggi arrivando appaiati nel girone...

Redazione Il Posticipo

Possibile arrivare primi a pari punti nel girone e non staccare il pass diretto per il Mondiale? Per informazioni chiedere proprio alla Svizzera, che conosce bene questa situazione e preferirebbe non riviverla. La nazionale di Yakin rischia di ritrovarsi agli spareggi nonostante un arrivo a pari punto con l'Italia, esattamente come successo nel 2017.

PARADOSSO - Situazione paradossale, perché anche in quella occasione la Svizzera, affidata alla guida tecnica di Petkovic, finì per ritrovarsi nel gruppo della squadra appena laureatasi Campione d'Europa. Nella corsa a Russia 2018, gli elvetici furono inseriti nello stesso girone del Portogallo, in compagnia di la vetta è stata raggiunta addirittura alla prima giornata, battendo 2-0 proprio la squadra di Cristiano Ronaldo e procedendo senza intoppi vincendo contro Ungheria, Isole Far Oer, Andorra e Lettonia. Perse, però, 2-0 contro il Portogallo al ritorno. E dunque, allora come in questo caso essendo entrambe appaiate ed essendo in parità negli scontri diretti, si ricorse alla differenza reti per stabilire quale delle due si sarebbe classificata prima nel girone. In quel caso, però, la forbice era abissale. Il Portogallo aveva + 28, la Svizzera +16.

 BAKU, AZERBAIJAN - JUNE 12: Vladimir Petkovic (R), Head Coach of Switzerland and Antonio Manicone, Assistant Coach of Switzerland stand for the national anthem prior to the UEFA Euro 2020 Championship Group A match between Wales and Switzerland at the Baku Olympic Stadium on June 12, 2021 in Baku, Azerbaijan. (Photo by Valentin Ogirenko - Pool/Getty Images)

SPAREGGIO -  La differenza reti premiò dunque i portoghesi costringendo la Svizzera allo spareggio proprio  contro l'Irlanda del Nord, prossima avversaria degli azzurri. La partita di andata a Belfast finì 1-0 per i rossocrociati, mentre la gara di ritorno a Basilea finì 0-0, con un acrobatico salvataggio sulla linea del difensore della Svizzera Ricardo Rodríguez a pochi minuti dalla fine, dopo che il portiere elvetico era uscito a vuoto su un colpo di testa dei nordirlandesi. La Svizzera riuscì dunque a qualificarsi per il Mondiale in Russia 2018, dove riesce a passare il turno pareggiando con Brasile e Costa Rica e vincendo in rimonta con la Serbia. L'avventura mondiale si interruppe però negli ottavi di finale per mano di quella Svezia che si era qualificata per la kermesse russa proprio a danno dell'Italia.

tutte le notizie di