Momentaccio Piquè, il Barça si ferma e la Davis…anche: “Se per evitare la cancellazione ci avesse messo l’energia con cui ha distrutto la formula originale…”

Momentaccio Piquè, il Barça si ferma e la Davis…anche: “Se per evitare la cancellazione ci avesse messo l’energia con cui ha distrutto la formula originale…”

Non è decisamente un buon momento per Gerard Piquè. Come se non bastassero i problemi sul campo da calcio, arrivano anche quelli provenienti…dal tennis. Anzi, dalla Coppa Davis. L’edizione 2020 è saltata causa coronavirus e molti tennisti non gliele hanno mandate a dire. Come Mahut, che lo attacca apertamente…

di Redazione Il Posticipo

Non è decisamente un buon momento per Gerard Piquè. Il catalano è stato tra i protagonisti del pareggio contro il Celta Vigo che rischia di costare definitivamente la leadership della Liga al Barcellona. Una bella figuraccia, anche considerando che nelle ultime settimane il difensore aveva lanciato più di qualche sospetto su possibili aiuti arbitrali al Real. Che potranno anche esserci, ma se i blaugrana i punti…li perdono da soli, probabile che il campionato possa sfuggire anche e soprattutto per demeriti propri. Ma, come se non bastassero i problemi sul campo da calcio, arrivano anche quelli provenienti…dal tennis. Anzi, dalla Coppa Davis.

DAVIS – Lo scorso anno si è disputata la prima Davis dell’era Kosmos, l’azienda di Piquè che ha acquisito i diritti del celebre torneo a squadre, trasformandone la formula originaria e causando parecchie polemiche. Ora, a causa del coronavirus, si è deciso che la seconda edizione verrà cancellata. Il che ha portato parecchi tennisti a criticare lo stesso Piquè, che come organizzatore non si sarebbe impegnato abbastanza per evitare che l’appuntamento saltasse. L’ultimo in ordine di tempo a scagliarsi contro il catalano è il francese Mahut. Il veterano classe 1982 ha parlato ai microfoni di ESPN e ha fatto capire anche che la rivoluzione del format dello storico torneo non è ancora assolutamente stata digerita.

CRITICHE – “Mi sarebbe piaciuto che per difendere l’edizione 2020 della Davis Piquè ci avesse messo tutta l’energia che ha usato per distruggere la formula originale”. Dunque, il peccato originale del blaugrana è quello di aver creato una “nuova Davis”. Che ora, aggiunge Mahut, non ha difeso con le unghie e con i denti. “Mi dà l’impressione che non stia necessariamente cercando soluzioni adeguate per un torneo che ha una storia ultracentenaria”. Insomma, non certo parole concilianti nei confronti del catalano. Che dopo la serataccia contro il Celta, ora deve anche preoccuparsi della Davis. Ma del resto, possono opinare i tennisti, non gliel’ha mica chiesto nessuno di organizzarla lui…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy