Modric: “Se posso essere importante per il Real resto, altrimenti cerco nuove sfide”

L’ex Pallone d’oro, libero a giugno, infiamma il mercato.

di Redazione Il Posticipo

Modric e il Real Madrid, un amore eterno, fino a che sarà possibile. Il croato ha il contratto in scadenza il prossimo 30 giugno e una carta d’identità… importante per ambizioni e tradizioni della Casa Blanca. A 35 anni, l’ex Pallone d’Oro si gode il presente, come riportato da Marca, senza pensare al futuro.

ATTESA- Modric lascia intendere che comunque non smetterà di giocare. E non si opporrà qualora il Real decidesse di non rinnovargli il contratto. “Ovviamente mi piacerebbe restare ancora al Real Madrid ma sono anche consapevole della mia età e il Real ha tutto il diritto di cercare i migliori giocatori possibili. In ogni caso, in questo momento mi sento molto bene. E fino a che mi sentirò in grado di giocare lo farò. Se posso essere importante per il Real Madrid, resto. Altrimenti andrò in cerca di nuove sfide”.

CROAZIA – Un atteggiamento che vale anche per la nazionale. Rakitic ha deciso di lasciare. Modric non si pone limiti.  “Dalic mi ha permesso di restare a Madrid per completare la preparazione e gliene sono molto grato. Per un giocatore della mia età è molto importante completare la preseason altrimenti diviene difficile. Non mi sono prefissato un limite, né una data per lasciare la Croazia. Rakitic ha reso note le sue decisioni. Ha spiegato i motivi che lo hanno portato a questa scelta e vanno rispettati. Posso solo ringraziarlo per tutto quello che ha dato alla squadra. Adesso è il momento di concentrarsi sui prossimi impegni. Siamo attesi da due sfide importantissime ma abbiamo la fortuna di poterle giocare in casa. Svezia e Francia sono avversari molto complicati. Non so quanti punti riusciremo a raccogliere, ma puntiamo al risultato pieno”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy