Modric parla di Messi e…punzecchia CR7: “Il Real è andato avanti lo stesso anche senza di lui…”

Modric parla di Messi e…punzecchia CR7: “Il Real è andato avanti lo stesso anche senza di lui…”

Bacheca alla mano, c’è un solo calciatore al mondo che possa considerarsi al livello di Messi e Ronaldo. Modric è l’unico che negli ultimi 12 anni abbia interrotto lo strapotere dell’argentino e del portoghese sul Pallone d’Oro. Dunque, il suo parere sul possibile addio della Pulce al Barcellona ha un certo peso…

di Redazione Il Posticipo

Bacheca alla mano, c’è un solo calciatore al mondo che possa considerarsi al livello di Leo Messi e Cristiano Ronaldo. Grazie a un mondiale pazzesco, in cui ha trascinato la sua Croazia addirittura in finale, Luka Modric ha una distinzione molto particolare: è l’unico che negli ultimi 12 anni abbia interrotto lo strapotere dell’argentino e del portoghese quando si è trattato di assegnare il Pallone d’Oro. Dunque, il croato parla con cognizione di causa quando dice la sua sul possibile addio della Pulce al Barcellona. Anche perchè ha vissuto in prima persona qualcosa di molto simile due anni fa, quando CR7 ha deciso di lasciare Madrid per accettare una nuova sfida alla Juventus.

MESSI COME CR7 – “Sarebbe una gran perdita, come quando se n’è andato Cristiano”, ha spiegato il calciatore del Real ad AFP. “Ma non si può sempre pensare al passato, il calcio è questo. Se dovesse succedere, sarebbe una gran perdita per il prestigio della Liga. Ma dobbiamo guardare avanti, ci saranno altri calciatori che diventeranno delle stelle. Quando Ronaldo ha lasciato Madrid, è successa la stessa cosa. Il Real è andato avanti senza di lui e sarà lo stesso, sia per il Barcellona che per la Liga, senza Messi”. Insomma, il croato la prende con filosofia, anche perchè non si può certo ignorare che l’addio di Leo indebolirebbe la squadra rivale della sua…

FUTURO – Al futuro il Real ci ha pensato abbastanza, comprando molti ragazzi dall’avvenire stellare. L’età media dei titolari di Zidane, però, è alta. “La nostra squadra non è molto giovane, ma è esperta. Abbiamo dei calciatori giovani, che cresceranno. Non so se compreremo qualcuno, ma anche se dovessimo rimanere così abbiamo abbastanza qualità, lo abbiamo dimostrato nella Liga e sappiamo di poterlo fare di nuovo. Dopo lo stop siamo tornati in campo molto motivati, ci mancava il calcio, ci mancava vincere le partite. Abbiamo lavorato moltissimo, credo che fisicamente fossimo la squadra migliore ed ecco perchè abbiamo vinto. È stata la mia seconda Liga e voglio vincerne altre”. E senza Messi in blaugrana, il compito potrebbe essere più semplice…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy