Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Modric, incredibile malinteso con la polizia che vuole multare… il figlio

Il centrocampista del Real Madrid protagonista di un curioso episodio durante l'isolamento.

Redazione Il Posticipo

Malintesi da quarantena. Protagonista, indiretto, Luka Modric. Il centrocampista del Real Madrid, come riportato da AS è stato vittima di un clamoroso qui pro quo con le forze dell'ordine spagnole. Tutta colpa di un pallone che è finito per strada.

GIOCO - La ricostruzione del quotidiano spagnolo prende spunto da una diretta Instagram di Marcelo, che ha reso nota la vicenda attraverso i propri social network in una videochiamata con il connazionale Vinicius. L'esterno brasiliano e il centrocampista croato evidentemente si sentono spesso, e Modric ha raccontato all'amico una disavventura al limite dell'incredibile. Tutto nasce da una partita giocata nel giardino di casa della famiglia Modric. Una palla  evidentemente sfuggita al controllo, termina in strada e come qualsiasi bambino farebbe, il piccolo corre a raccoglierla.

POLIZIA - Proprio in quel momento, nel quartiere sia aggira una pattuglia. La ricostruzione è di Marcelo che ne parla al compagno Vinicius: "Stavano giocano a padel e la palla è caduta fuori dal giardino di casa. Il figlio è andato a raccogliere la palla ed è stato fermato dalla macchina della polizia, che lo ha fermato e gli ha detto che avrebbe lo avrebbe multato. E di comunicare al padre la sanzione". I due se la ridono e non si sa come sia finita la storia. A rigor di logica, nè Modric né il figlio dovrebbero essere stati multati, come conferma anche AS,  ma l'aneddoto, al netto del paradosso, spiega come in Spagna siano molto severi nel far rispettare le regole, indispensabili per contenere un contagio che ha messo in ginocchio il paese.