Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Missione…Mano de Dios: un gruppo di argentini a Londra per impedire la vendita della maglia di Maradona

Il Sun spiega che a Londra c'è in...missione un gruppo di persone (membri della federazione e della famiglia di Diego) con un compito ben preciso: impedire la vendita della maglia di Maradona e ottenerla per riportarla in Argentina

Francesco Cavallini

Forse non sarà esattamente la maglia della Mano de Dios e del Gol del Siglo, ma di certo la numero 10 di Diego Armando Maradona indossata durante la partita tra Argentina e Inghilterra nella Coppa del Mondo 1986 continua ad attrarre interesse. Quando si è sparsa la notizia che Sotheby's l'avrebbe messa all'asta, su decisione del calciatore inglese Steve Hodge, che ce l'ha avuta per 35 anni dopo averla scambiata con Diego, le cifre della valutazione hanno fatto spaventare molti: base d'asta 4 milioni di sterline, circa 5 milioni di euro, con rialzi che la celebre casa d'aste ha previsto potrebbero arrivare addirittura a un totale di 7 milioni di euro. Il che la renderebbe ovviamente la maglia da calcio più costosa di tutti i tempi.

ACQUIRENTE  - Del resto, che Diego l'abbia indossata o no al momento di quei due gol o solamente nel primo tempo, è comunque un cimelio che fa gola a molti. Sulle cifre, però, qualcuno ha suggerito che poteva esserci stato troppo ottimismo. Le aste dei beni del Pibe de Oro in Argentina sono state un fallimento, visto che hanno raccolto poche decine di migliaia di euro e quasi sempre grazie a oggetti di non troppo valore, con case e vetture di lusso che sono rimaste invendute. Ma qui si parla della storia del calcio con la S maiuscola, anzi, col numero 10 sulle spalle.  E quindi qualcuno ha già raggiunto la cifra minima prevista dalle valutazioni di Sotheby's, ovvero quattro milioni di sterline. Ma non è detto che, a poche ore dal termine dell'asta, la maglia alla fine venga venduta.

BATTAGLIA LEGALE - A rivelarlo è il Sun, che spiega che a Londra c'è in...missione un gruppo di persone con un compito ben preciso: impedire la vendita della maglia e ottenerla per riportarla in Argentina, dove rappresenterebbe il pezzo forte della collezione del Museo Maradona a Buenos Aires. Il tabloid racconta che nella capitale inglese è atterrata una delegazione composta da alcuni membri della federazione, dagli stessi figli di Diego e da un gruppo privato che si occupa di cimeli sportivi. Una delle persone coinvolte viene citata dallo stesso Sun: "Stanno vendendo qualcosa che appartiene a Maradona e alla Federazione argentina senza il permesso di farlo. La maglia dovrebbe tornare in Argentina, in modo che tutti gli argentini possano godersela, e non nel cassetto di un milionario". Il tabloid parla anche di una possibile battaglia legale per...la custodia della maglia. E chissà Diego quante risate si sta facendo da lassù a vedere la scena...