Milan, non c’è due senza tre: alla prima contro il Bologna il gol è di testa

Se il calendario prevede che Milan e Bologna si giochino i tre punti alla prima giornata di campionato, i rossoneri trovano sempre per primi la via del gol.

di Redazione Il Posticipo

Una regola non scritta, ma fissa. Se il calendario prevede che Milan e Bologna si giochino i tre punti alla prima giornata di campionato, i rossoneri trovano sempre per primi la via del gol. E  sbloccano sempre il risultato con un colpo di testa. Il volo di Ibrahimovic chiude il tris dopo le prodezze riuscite a due altri specialisti. Uno è Oliver Bierhoff, implacabile nel gioco aereo. L’altro è uno dei migliori incursori rossoneri. Ambrosini.

1998 – La prima giornata della stagione 1998-1999 è anche quella dell’esordio di Zaccheroni sulla panchina del Milan. I rossoneri giocano la prima partita della stagione con i felsinei. A dirla tutta il centravanti tedesco firma la sua prima rete con la complicità di Cappioli ma c’è una enorme similitudine. Il cross di Ba è il volo del tedesco con il pallone che si insacca all’angolo dove Pagliuca non può arrivare. La sfida si chiuderà per 3-0 e a fine stagione il Milan vincerà anche lo scudetto.

2008 – Dieci anni dopo, la sfida contro i rossoblu apre la stagione 2008/2009 del Milan. Il debutto del Milan di Ronaldinho contro il ritorno del Bologna in Serie A. E gli emiliani onoreranno nel migliore dei modi la loro presenza alla scala del calcio. Ambrosini segna nella stessa porta e allo stesso modo di Ibra arrampicandosi in cielo su una pennellata di Ronaldinho. Un gol che però in questo caso non basterà per portarsi a casa la vittoria. Di Vaio e Valiani ribalteranno il match. In quella stagione i rossoneri chiuderanno il campionato al terzo posto dietro Inter e a pari punti con la Juventus. Capocannoniere di quella stagione… proprio Ibrahimovic.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy