Mijatovic, fra passato e futuro: “Volevo Tevez al Real. Lautaro ha personalità e tecnica, in questa estate se ne parlerà molto…”

L’ex giocatore del Real Madrid parla della sua ammirazione per gli argentini e fra passato e futuro, spingendo Lautaro sul mercato

di Redazione Il Posticipo

Mijatovic ama gli attaccanti argentini. L’ex giocatore del Real Madrid parla della sua ammirazione per i punteri e confessa che avrebbe potuto portare Tevez al Real Madrid. Adesso gli piace molto Lauraro e, come riportato da Olè, non esclude un futuro in Catalogna per l’attaccante dell’Inter che è… spinto comunque sul mercato.

TEVEZ – Parlando di argentini e Argentina, Mijatovic ha pochi dubbi. Avrebbe preso Tevez. E c’era quasi riuscito. “Un attaccante che avrei preso subito è Tevez, senza dubbio. Ho sempre voluto averlo con noi . Quando era al Manchester United, ci siamo incontrati con l’intenzione di chiudere l’acquisto e ci siamo anche andati molto vicino, ma per diversi motivi l’affare non si è concretizzato. Un vero peccato, fra l’altro. Tevez aveva le qualità ideali per giocare nel Real Madrid. Il suo profilo e il suo modo di giocare, impegnandosi al massimo per 90′ sarebbero stati molto apprezzati anche perché parliamo di un vincitore nato. Un calciatore che non si arrende mai, combatte, segna gol ed è anche un buon compagno di squadra. Purtroppo non è stato del Real anche se sono convinto che fosse una sua volontà indossarne la maglia”.

LAUTARO – Al Real, dal Manchester, si sono consolati con un certo Ronaldo. Poteva andare peggio. Un altro argentino niente male invece gioca a Barcellona. “Leo Messi ha segnato un’epoca e continuerà ancora a farlo per qualche anno. Riesce, con il pallone, in cose che entrano in conflitto con le leggi naturali. Se ami il calcio, è inevitabile apprezzare Messi, sia che si tifi per il Real Madrid che per un’altra squadra. Credo che passerà molto tempo prima di tornare a vedere un giocatore forte come lui”. La colonia argentina al Barcellona potrebbe arricchirsi. Si parla molto di Lautaro. “Si tratta di un calciatore ancora molto giovane, ma si vede che ha molta qualità e altrettanta personalità. Mi piace il modo in cui gioca e la mentalità che mette in campo, penso che nella prossima estate sarà sulla bocca di molti operatori legate a squadre importanti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy