Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Meunier: “Mi spiace molto per Eden, ma non è stata colpa mia”

Il belga del PSG è tornato sulla dinamica dell'infortunio del connazionale Hazard che ha tenuto la stella del Real fuori dai campi per diverso tempo.

Redazione Il Posticipo

Hazard è ormai quasi ristabilito dal brutto infortunio alla caviglia. Il peggio è passato, l'operazione è scongiurata e il rientro a pieno regime in campo è... favorito dall'evolversi dalla pandemia. Il belga del PSG, come riportato da AS, è tornato sulla dinamica dell'infortunio del connazionale che lo ha tenuto fuori dai campi per diverso tempo.

SCUSE - Meunier è tornato su quanto accaduto. "Non voglio mai che nessuno si faccia male, figurarsi Hazard. Comunque non sono stato io a infortunarlo, l'infortunio è arrivato dopo il nostro contatto. Si tratta di una sfumatura, lo so, ma comunque non ho mai dubitato sul suo pieno recupero. L'infortunio è capitato molto presto, a dicembre e sono convinto che se anche ci fosse stato un Europeo, lui lo avrebbe giocato". Meglio però che non si sia disputato...

RINVIO - Il rinvio dell'Europeo, per certi versi, è stato un sollievo per il difensore del PSG che così non ha il rimpianto di aver complicato la vita al compagno di nazionale. "Ho pensato che Eden era molto amico del Signore, c che ha fatto tutto il possibile per annullare la Coppa Europea. Le preghiere per un suo recupero hanno funzionato, ma la cosa più importante è che non si giochi perché credo non sia accettabile che ci si possa assumere un rischio così grande. Doveva essere rinviato. E in tal senso, non mi spiace affatto che vi sia la coppa del mondo meno di un anno dopo".