Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Messico, la panchina del CT Tata Martino è a rischio

Messico, la panchina del CT Tata Martino è a rischio - immagine 1

L'allenatore argentino, sin dal suo arrivo in panchina, ha trovato una situazione difficile. E ora sta vivendo uno dei momenti più delicati da quando è stato alla guida della squadra azteca.

Redazione Il Posticipo

Il futuro di Tata Martino, secondo quanto riportato da Infobae sulla panchina del Messico è a rischio. La strada per la qualificazione verso il Qatar è in salita e rischia di inerpicarsi ulteriormente. La "tricolor" è terza nel girone. Precede Panama solo per differenza reti ed è dietro Canada e Stati Uniti. Perdere una posizione significa andarsi a giocare il pass per il Mondiale ai playoff con un altro allenatore.

COMPLICATO - L'allenatore argentino, sin dal suo arrivo in panchina, ha trovato una situazione difficile. E ora sta vivendo uno dei momenti più delicati da quando è stato alla guida della squadra azteca. Altrettanto complicato, a sei giornate dalla conclusione, sollevarlo dall'incarico. Era, al massimo, una scelta da compiere prima anche perché El Tata aveva presentato le sue dimissioni in un paio di occasioni ma che non erano state accettate dalla dirigenza.

PROSPETTIVE - Molto, se non tutto, dipenderà dai prossimi 270' che potrebbero decidere le sorti della qualificazione. Il Messico è terzo a pari punti con Panama ed ha cinque punti di vantaggio sul Costarica. La squadra è attesa da Giamaica e Costarica, prima di celebrare lo scontro diretto con Panama. Se al termine di questo ciclo di impegni la situazione dovesse peggiorare, l'esonero sarebbe inevitabile.

Messico, la panchina del CT Tata Martino è a rischio - immagine 1

SUCCESSORE - Individuato anche il successore. Secondo quanto riportato oltreoceano, la Federcalcio messicana non si è fatta trovare impreparata e ha già pensato a chi potrebbe essere l'eventuale sostituto dell'ex allenatore del Barcellona. Miguel Herrera. Un allenatore molto conosciuto e apprezzato. Attualmente è alla guida del Tigres ma ha già avuto esperienze come commissario tecnico. Ha diretto la nazionale azteca tra il 2013 e il 2015, andandosi a giocare la Coppa del Mondo in Brasile superando un girone molto impegnativo con Messico, Croazia e Camerun e arrendendosi all'Olanda solo ai supplementari e vincendo la Gold Cup.