Messi via, galeotta la clausola… e la finale di Champions

Messi via, galeotta la clausola… e la finale di Champions

Secondo quanto riportato dalla Spagna, Messi poteva liberarsi entro giugno o… una settimana dopo la finale di Champions.

di Redazione Il Posticipo

Clausola galeotta. Messi può lasciare il Barcellona. E ha intenzione di farlo. Secondo quanto riportato da Sport.es la società catalana e il fuoriclasse argentino sono ai ferri corti. Atmosfera rovente.

ADDIO – Messi è stato chiaro. Vuole una rescissione unilaterale. Il calciatore, tramite i suoi consulenti legali, ha inviato un fax al Barça comunicando la sua intenzione di lasciare il club, visto che può farlo legalmente. Il club blaugrana ha già risposto a questa richiesta e sostiene che  non abbia alcun fondamento giuridico, visto che il termine per Messi di rinunciare al rinnovo e potersi liberare è già passato perché la scadenza era nello scorso fine giugno. Con lo spostamento della stagione dal 30 giugno al 30 di agosto la situazione sarebbe totalmente cambiata…

CLAUSOLA – Occhio però alla clausola: nell’entourage di  Messi c’è un cavillo a cui ci si potrebbe aggrappare. Sembra che la pulce, nel contratto, abbia anche la possibilità di lasciare il Barcellona una settimana dopo  la finale di Champions League. Se fosse così, Messi è largamente in tempo considerando che l’ultimo atto fra Bayern Monaco e PSG si è svolta domenica scorsa a Lisbona. Dal campo agli uffici legali il passo potrebbe essere brevissimo. L’unica certezza è che in questa “guerra” il calciatore ha già chiarito la sua posizione. Aveva intenzione di lasciare il club dopo l’umiliazione subita contro il Bayern Monaco. A proposito di clausole. Quella di Messi è di 700 milioni di euro ma ha poco senso trattenere un calciatore che ha fatto chiaramente intendere che non si trova a suo agio nel progetto del club.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy