calcio

Messi, un altro record incredibile: ha segnato più di chiunque altro…anche da subentrato!

Nella partita contro il Leganès, Messi subentra nel secondo tempo e segna un gol importantissimo con il quale diventa il giocatore ad aver segnato più di tutti in Liga da subentrato nel XXI secolo. Altra pietra miliare.

Redazione Il Posticipo

A volte non serve usare grossi giri di parole. A volte, di parole, ne bastano due: ‘Lionel’ e ‘Messi’. O come ormai lo chiamano in Catalogna, risparmiando parole, ‘D10S’. Un binomio che, ormai, già dice tutto. Quel nome e quel cognome spiegano la velocità di gambe e cervello del fuoriclasse argentino, il peso che ha in campo e nello spogliatoio, la perfezione dei suoi tiri e dei suoi passaggi così come la sua visione di gioco. Non ultimo, quando si pensa alla Pulce, si pensa alla sua ormai vecchia abitudine di frantumare qualsiasi tipo di record. E grazie alla sua rete segnata contro il Leganès, Messi tocca un’altra pietra miliare: è il giocatore che ha segnato più di chiunque altro in Liga da subentrato nel XXI secolo.

LA PARTITA - All’inizio della partita, gli spettatori neutrali saranno stati anche leggermente contrariati di non vedere il campione argentino in campo dal primo minuto. I tifosi, invece, lo sanno bene che Valverde aspetta con ansia le partite abbordabili come quella contro i quattordicesimi in classifica per far tirare un po’ il fiato a Leo. Così, al primo fischio dell’arbitro, il tridente offensivo blaugrana era formato da Dembélé, Suarez e Coutinho. Il francese apre la partita e poi, dopo il pareggio del Leganès con Braithwaite, ci pensa Suarez a sistemare le cose. Poi però entra Leo e chiude la partita al 92’ e segna il suo ventiduesimo gol in campionato da subentrante: più di qualsiasi altro giocatore dal 2000 in poi.

STORIA - Comprensibilmente, la rete si scatena. E anche se è scontato, ormai, alcuni si limitano a scrivere: “Chi ha liberato ‘la capra’?” dove per ‘capra’ si intende l’acronimo GOAT, in inglese, ‘il più grande di tutti i tempi’.  C’è invece chi, della capra, inserisce semplicemente un’icona emotiva scrivendo “30 minuti di Messi sono meglio dei 90 minuti della maggior parte dei giocatori”, anche se, a un post del genere una critica si può muovere: è troppo scontato visto che Leo Messi è un bel paio di spanne sopra il livello della maggior parte dei giocatori. Il più grande di tutti i tempi? Questione di gusti e di modi di intendere il calcio. Di certo, si scrive ‘Messi’ e si legge ‘storia’. E anche ‘record’.