Messi, fra i tanti record anche quello di essere fra i migliori goleador… dalla panchina

Messi, fra i tanti record anche quello di essere fra i migliori goleador… dalla panchina

La sfida più complicata per i tecnici è gestire le forze e le energie dei calciatori a disposizione. In questo senso il Barcellona è sereno: Messi è decisivo anche dalla panchina

di Redazione Il Posticipo

Una delle sfide più complicate per gli allenatori alla ripresa del campionato sarà quella di gestire i propri uomini nel rush finale. In Spagna, si devono giocare le ultime undici giornate della Liga. E il Barcellona dovrà gestire due calciatori fortissimi, ma non verdissimi, come Messi e Suarez. L’argentino è reduce da un piccolo affaticamento. L’uruguaiano da un lungo infortunio. Servirà il bilancino da farmacista. O forse no…

RECORD – Uno studio di AS tranquillizza e non poco Setièn: fra i tanti record di Messi  che sta recuperando da un affaticamento muscolare, c’è anche la capacità di essere decisivo dalla panchina. Nessun giocatore ancora in attività ha segnato più goal del fuoriclasse argentino partendo dalla panchina. Esattamente sono 24 gol. Solo Julio Salinas (28) e Óscar de Paula (27) hanno segnato più gol da sostituti. Solo nell’ultima stagione, Messi ha vinto tre partite nell’ultima mezz’ora. In casa, contro il Leganés in una sfida vinta 3-1 dopo che gli avversari avevano pareggiato con un gol (proprio lui) di Brathwaite.  In trasferta, contro il Villarreal, è subentrato ed ha partecipato al pirotecnico 4-4. E, infine,  con il Levante, segna un gol decisivo  in una partita nervosa.

PANCHINA – Messi è dunque un’arma non convenzionale da sfruttare anche… a piccole dosi. Tuttavia conserva una grandissima continuità di rendimento. Quando è stato arruolabile, Messi è rimasto in panchina solo  nella partita contro il Granada ed è stato sostituito in una sola partita. Per il resto, ha sempre giocato tutti i 90′. Tuttavia Messi ha imparato, con il tempo e l’esperienza,  a dosare il suo sforzo e il suo corpo nel corso degli anni. Ha imparato a leggere fra le pieghe della partita, capire quando e come può essere più redditizio per la squadra. Ed è comunque decisivo quando subentra. Fattori che in un tour de force possono essere decisivi nell’economia di un campionato da vincere e, soprattutto, in Champions.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy