calcio

Messi racconta un piccolo segreto: “Quando perdiamo, mio figlio Thiago mi costringe a…”

Povero Leo! Come se non bastassero i critici sparsi per il mondo, ora ne ha anche uno...dentro casa! Anche il Barcellona, di tanto in tanto, assapora la sconfitta, il che obbliga Messi a fare i conti con una sensazione strana. E con suo figlio...

Redazione Il Posticipo

"Perchè abbiamo perso?". Una domanda che, bene o male, chiunque si è fatto. Se si segue il calcio, la possibilità di vedere la propria squadra sconfitta esiste, anche se nessuno vorrebbe mai pensarci all'inizio del match. Ma succede a tutti, anche ai migliori. E per "migliori" si intende quelli che in carriera hanno vinto cinque Palloni d'Oro, quattro Champions League e un numero imprecisato di altri trofei, individuali e di squadra. Anche il Barcellona, di tanto in tanto, assapora la sconfitta, il che obbliga Messi a fare i conti con una sensazione strana. E, come racconta la Pulce a World Soccer, con suo figlio Thiago.

CRITICHE - Eh già, perchè la Pulce...invecchia e i figli crescono. In particolare il primogenito, che da quanto racconta Messi è molto interessato a tutto quello che ruota intorno al calcio. Anche Mateo è appassionato, ma mai quanto Thiago. "Capisce di più di calcio perchè è più grande e parla di tutto ciò che ha a che fare con il pallone. Lo vedo molto coinvolto". Al punto che, ovviamente, è uno dei pochi al mondo a potersi permettere di fare qualche appunto al suo celebre papà. E Messi conferma: "Sì, sì, già mi ha fatto un paio di critiche". Se il buongiorno si vede dal mattino...

COMMENTARE - E di cosa parla con suo padre Thiago Messi? "Segue il Barcellona, la Liga e la Champions, segue tutto. Gli piace, fa domande e mi fa degli appunti quando le cose non vanno molto bene". Ma come, una volta non era quasi proibito parlare di calcio a casa Messi, soprattutto quando la Pulce tornava sconfitto? Sì, ma ora le cose sono cambiate. "È sempre complicato digerire una sconfitta o una pessima prestazione, ma Thiago mi costringe a commentare quello che è successo e a spiegargli perchè non abbiamo vinto. E quindi, parliamo molto di più". Povero Leo! Come se non bastassero i critici sparsi per il mondo, ora ne ha anche uno...dentro casa!