Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Messi prova a raggiungere Pelè, proprio davanti a CR7

ROME, ITALY - APRIL 10: Lionel Messi of FC Barcelona during the UEFA Champions League Quarter Final second leg between AS Roma and FC Barcelona  at Stadio Olimpico on April 10, 2018 in Rome, Italy. (Photo by Catherine Ivill/Getty Images)

La pulce è a due reti da un risultato storico: 641 contro i 643 di Pelè...

Redazione Il Posticipo

In una stagione che sinora è da dimenticare per il Barcellona anche Messi sta affrontando delle difficoltà inaspettate. L'attaccante argentino rischia di non centrare un record che sembrava largamente alla sua portata entro la fine del 2020. Raggiungere il maggior numero di gol segnati in un solo club.

RECORD - Nel mirino della Pulce, da ormai diverso tempo, c'è Pelè. Il calciatore brasiliano ha segnato 643 gol in 757 partite con il Santos. Un record che resiste da mezzo secolo e che ormai è in procinto di crollare sotto i colpi della pulce. Questione di tempo: Messi è a quota 641. Per le sue caratteristiche e l'abitudine a trovare la via del gol potrebbe bastare una sola partita. Invece...  si fa attendere da parecchio. L'assalto si sta rivelando molto più complicato del previsto anche perché le polveri del Barcellona sembrano essersi improvvisamente bagnate. E anche Messi ha poche cartucce da sparare. E ci si è messo di mezzo anche Koeman.

STOP -Tutto sembrava che novembre fosse il mese propizio per permettere alla Pulce di raggiungere e superare il campione brasiliano ma qualcosa non è andato per il verso giusto. A Budapest, contro il Ferencvaros, Messi non è sceso in campo per scelta tecnica di Koeman che lo ha voluto risparmiare. Nella trasferta di Cadice, invece, il campione argentino pur scendendo in campo, non è riuscito a trovare la via della rete. Contro due avversari rispettabili, ma non certo irresistibili, Messi era pronto a festeggiare. Invece se continua di questo passo dovrà aspettare il 2021. Dicembre, però, è ancora abbastanza lungo e il calendario offre una occasione più unica che rara, proprio contro la Juventus.

 (Photo by Denis Doyle/Getty Images)

RONALDO - L'occasione giusta per entrare nella storia potrebbe essere quindi nella prima sfida contro Cristiano Ronaldo. I due non si sono incrociati all'andata. E da quando CR7, per ovvi motivi, non gioca il Clasico, anche Messi si è spento. Nel momento in cui si trova di fronte il rivale di sempre, invece, l'attaccante del Barcellona sembra accendersi. Ai tifosi della Juventus dunque non resta che fare gli scongiuri e sperare che... l'indolenza di Messi si protragga per qualche altra settimana.