Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Messi, la pacchia è finita: gli avversari hanno scoperto…come non farlo segnare su punizione!

 (Photo by Clive Rose/Getty Images)

Certi gol sono inevitabili. Alcuni, non tutti, perché i club di Liga hanno finalmente capito come neutralizzare i calci di punizione di Messi, finora, ritenuti imprendibili.

Riccardo Stefani

Quando una squadra prende gol, i tifosi sono sempre pronti a cercare un colpevole. A volte ce la si prende con un terzino che non ha chiuso in diagonale; con un mediano che non è rientrato in tempo; con un centrale che ha perso l'uomo marcato o con il portiere che avrebbe potuto fare meglio. Ma a volte, ci sono delle prodezze di alcuni giocatori che rendono vana ogni responsabilizzazione. Certi gol sono inevitabili. Alcuni, non tutti, perché i club di Liga hanno finalmente capito come neutralizzare i calci di punizione di Messi, finora, ritenuti imprendibili.

3 BARRIERE - Negli ultimi cinque anni, Lionel Messi ha segnato più calci di punizione di chiunque altro. E con "chiunque" non si intendono solo gli altri giocatori ma... le altre squadre. Ha segnato più calci di punizione l'argentino che la Juventus, per dirne una. Ora, per l'argentino è cominciata una stagione difficile e a peggiorare le cose c'è anche la genialità di qualche avversario. Come riporta Sportbible, contro la Pulce, le avversarie di Liga hanno capito come evitare di essere infilate. Basta schierare... 3 barriere. Sì, basta rispettare le giuste istanze e tenere in considerazione le possibili traiettorie: primo, secondo palo o sotto la barriera.

0/62 - Così, oltre ai 4 in barriera a coprire il primo palo, si schierano altri due giocatori accanto al portiere. Uno pronto a salvare la giornata in caso di tiro sotto alla barriera e l'altro a dare una mano in caso il pallone sia indirizzato a sorpresa sul palo del portiere. Gli altri giocatori sono disposti ai lati della barriera in una funzione intermedia: sia per coprire altre eventuali traiettorie che per la classica funzione di marcatura. Sì, perché sebbene Messi sia letale sui calci da fermo, con la sua intelligenza sa di poter anche servire un compagno posizionato meglio e non marcato troppo stretto. La tecnica sembra funzionare però: Messi non ha più segnato su calcio di punizione negli ultimi 62 tentativi. E chissà che anche in Europa non si copi questa geniale contromisura...