Messi e Griezmann non si parlano… né si passano il pallone

Messi e Griezmann non si parlano… né si passano il pallone

L’argentino e il francese sono due tipi silenziosi e come ammesso dal Piccolo Diavolo, non parlano molto. Il problema è che non si passano neanche il pallone…

di Redazione Il Posticipo

Non parlarmi, non ti sento. E neanche ti passo il pallone. Le statistiche di Barcellona-Inter lasciano in eredità un dato inequivocabile. Messi e Griezmann non si parlano…dentro e fuori dal campo. L’argentino e il francese sono due tipi silenziosi e come ammesso dal Piccolo Diavolo, non hanno molto dialogo. Il problema è che non si passano neanche il pallone…

MESSI –  I numeri parlano chiaro. Messi ha giocato 126 palloni e ha scambiato il pallone con Greizmann solo due volte nei 66′ in cui il Piccolo Diavolo è rimasto in campo. Secondo le statistiche pubblicate da Marca, l’attaccante francese è il meno cercato, lì davanti dall’argentino. Messi ha scambiato più palloni con Dembelè (che ha ricevuto sette palloni giocabili, di cui cinque dall’argentino ma in 24′ più recupero di gioco) in campo per un terzo del tempo rispetto al francese.  Si potrebbe obiettare che Griezmann giocasse dal lato opposto, ma se si osserva il rendimento di Arthur la tesi è smontata dai numeri: il brasiliano, anche lui orbitante sul centrosinistra, ha ricevuto 24 palloni di cui ben 14 da Messi.

 

GRIEZMANN – Il Piccolo Diavolo invece ha giocato 71 palloni “ignorando” alla pari tutti i compagni di reparto. Dalla mappa si evincono tre palloni recapitati sia a Messi che a Suarez, più “vicino” a lui.  Griezmann ha spesso premiato le sovrapposizioni di Semedo: ben 16 passaggi ricevuti dal francese. E ha giocato abbastanza anche con Arthur: 8 palloni, sei in meno di quanti il brasiliano ne abbia ricevute da Messi. Escluse antipatie e preferenze (si presume che fra professionisti e a certi livelli ci si scambi il pallone anche se non si è amici) il problema è evidentemente tattico. La sensazione è che Griezmann sia ancora un pesce fuor d’acqua nello scacchiere tattico di Valverde che deve risolvere immediatamente il problema. Nessuno al Barcellona ha pensato di investire 200 milioni per un tridente monco o asimmetrico.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy